In caso di perdite ematiche al di fuori del ciclo, o come nel tuo caso dopo la fine della mestruazione, è consigliabile eseguire un paptest (ma penso che questo tu l’abbia già fatto) e un’ecografia transvaginale appena finita la mestruazione per escludere la presenza di alterazioni della cavità uterina. Se entrambi questi accertamenti sono negativi, significa che le perdite non hanno una causa organica ma sono da imputare ad alterazioni (spesso banali e transitorie) della secrezione ormonale. A questo proposito l’unico esame che potrebbe essere utile è la determinazione della funzionalità tiroidea. Se tutti gli esami sono negativi, e le perdite di sangue sono fastidiose e persistono, potresti prendere in considerazione l’assunzione della pillola contraccettiva, che dovrebbe far scomparire questo sintomo.

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?