A mia figlia di 12 anni è stata proposta la vaccinazione per l’HPV.

Sono incerta se fargliela fare perché ho sentito dire che può avere effetti collaterali e che ha una copertura limitata. Cosa mi consiglia?

 

Tutte le esperienze cliniche dimostrano che i possibili effetti collaterali sono lievi e limitati di solito ad arrossamento e dolore passeggeri nella sede di inoculazione. Il vaccino viene somministrato in 3 tempi: dose iniziale, seconda dose dopo 2 mesi, terza dose dopo 6 mesi. Gli studi dimostrano che la copertura è come minimo di 5 anni, ma probabilmente prolungando la sperimentazione sul campo risulterà che l’immunizzazione è più lunga, come per gli altri vaccini. Il vaccino non protegge contro tutti i ceppi di HPV (la copertura è solo per i più frequenti e pericolosi), ma offre una certa immunità crociata anche per gli altri ceppi. Questo non vuol dire che tua figlia non dovrà più fare il paptest perché sicuramente non avrà un tumore del collo dell’utero, ma sicuramente si ridurrà la sua probabilità di andare incontro a questa patologia. In Italia il tumore del collo dell’utero è ormai abbastanza raro perché da molti anni esiste la diagnosi precoce attraverso il pap test, ma le lesioni pretumorali sono invece di riscontro abbastanza frequente.

 

Per saperne di più leggi questo articolo:

Attente a quei virus! »

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?