Ho fatto il pap-test e mi è stata diagnosticata un’infezione da HPV. È una cosa grave?

HPV sta per Human Papilloma Virus. Si tratta di un virus che si trasmette soprattutto per via sessuale, anche se non sempre è possibile risalire alla fonte di contagio. Non si può escludere anche una trasmissione per via non sessuale, attraverso acqua o oggetti contaminati. Si calcola che circa 70% delle persone prima o poi nella vita vada incontro a infezione da HPV, che nella maggior parte dei casi si risolve spontaneamente e passa del tutto inosservata.
L’HPV è un virus oncogeno, cioè ha la capacità di causare alterazioni tumorali delle cellule della mucosa che riveste il collo dell’utero, determinando quindi il tumore del collo dell’utero.
L’HPV ha vari sottotipi, che hanno diversa potenzialità di causare trasformazioni tumorali. Solo una piccola minoranza delle persone venute a contatto con il virus avranno problemi di questo tipo, e fortunatamente il tumore è preceduto da alterazioni pretumorali (displasie) che si possono facilmente curare con terapie conservative, come la rimozione della sola piccola parte di mucosa colpita.
Molte spesso le lesioni da HPV vanno incontro alla regressione spontanea, per cui molti casi di displasia lieve non si trattano ma vengono solo controllati nel tempo.
Le lesioni da HPV che causano alterazioni tumorali o pretumorali del collo dell’utero in genere non causano lesioni nel maschio. Il maschio probabilmente ha un’infezione passeggera, causa o conseguenza dell’infezione femminile. Se tu hai l’infezione è quindi estremamente probabile che il tuo fidanzato l’abbia anche lui o che l’abbia già avuta e si sia già liberato del virus. Non ha quindi molto senso fargli fare dei test o usare il preservativo nei rapporti sessuali. Se verrai curata dall’infezione, il tuo fidanzato non sarà in grado di reinfettarti perché nel frattempo la sua infezione sarà già passata ed entrambe avrete degli anticorpi protettivi sviluppati in seguito all’infezione.

Alcuni tipi di HPV possono causare anche i condilomi genitali, specie di verruche che si localizzano alla zona vulvare. Queste lesioni hanno un potenziale oncogeno molto scarso, mentre sono molto infettive per cui vanno trattate. Il modo più semplice è quello locale, attraverso prodotti specifici e solo se questi risultano inefficaci, passare alla rimozione con diatermocoagulazione o laser.

 

Se vuoi saperne di più, leggi questo articolo:

Attente a quei virus! »

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?