Ho 18 anni e voglio prendere la pillola, quindi devo fare una visita ginecologica ma sono abbastanza impaurita. E’ dolorosa?

La visita ginecologica comprende:

  • anamnesi, cioè raccolta dei dati clinici e della sintomatologia riguardanti il passato e il presente sia della paziente che della sua famiglia;
  • esame obiettivo, consistente nell’ispezione dei genitali esterni (vulva), nella visualizzazione della vagina  e del collo dell’utero tramite uno strumento che si infila nella vagina e la dilata (speculum) e nella palpazione bimanuale, attraverso la quale il ginecologo valuta se l’utero e le ovaie siano di volume normale (si effettua infilando un dito nella vagina e palpando l’addome con l’altra mano).

Nelle donne che non hanno ancora avuto rapporti sessuali, di solito non si introduce nulla nella vagina, e si preferisce valutare gli organi genitali interni tramite la visita rettale, in cui il dito viene infilato nel retto invece che nella vagina.

La visita si può prenotare presso strutture pubbliche o private. Le ragazze giovani, anche minorenni, possono recarsi da sole in consultorio. Molti consultori prevedono un apposito spazio, denominato “Spazio giovani” in cui le ragazze possono rivolgersi ad un ginecologo senza i genitori, a volte senza neanche prendere un appuntamento. La prescrizione della pillola anticoncezionale per le legge non prevede il consenso dei genitori.

 

Per saperne di più leggi questo articolo:
Vademecum della visita ginecologica »

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?