La mia ragazza ha un ritardo di 10 giorni. Abbiamo fatto il test e il risultato è stato positivo. Ci sono delle iniezioni per abortire?

Non ci sono in commercio in Italia dei farmaci che possano causare l’aborto, ma è necessario ricorrere all’intervento chirurgico o comunque al ricovero in ospedale.
L’intervento di interruzione volontaria di gravidanza (IVG) si effettua in ospedale in anestesia generale o locale, di solito con procedura di day hospital. È necessario ottenere un certificato medico che attesti la gravidanza e il desiderio di interromperla, che può essere fatto dal ginecologo privato o dal ginecologo di un consultorio familiare previa presentazione di un test di gravidanza positivo. Con questo certificato ci si deve presentare all’ospedale scelto per l’intervento, presso il quale saranno dati l’appuntamento per l’intervento stesso e gli esami da eseguire prima dell’intervento.
L’intervento dura circa 10 minuti, e consiste nella dilatazione del collo dell’utero, nell’aspirazione del materiale ovulare e infine nel raschiamento della cavità uterina. Dopo l’intervento di solito ci sono delle perdite di sangue che possono durare alcuni giorni. Se non ci sono delle complicazioni (e di solito non ci sono), non è necessaria nessuna convalescenza e si possono riprendere le normali attività già nel giorno successivo.

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?