Addominali, anatomia degli

ABCDEFGHILMNOPRSTUVZ

La fascia addominale è formata da un insieme funzionale di diversi muscoli, simmetrici, che agiscono in modo sinergico. Nel loro punto di unione, danno origine a un setto fibroso longitudinale (linea alba), alla metà del quale si trova l’anello ombelicale. Fanno parte della fascia addominale i seguenti muscoli:

 La fascia dei muscoli addominali ricorda nel suo insieme la forma di un secchio: il cilindro portante è formato da 3 strati di muscoli (dall’esterno verso l’interno): l’obliquo esterno, l’obliquo interno e il trasverso. Il cilindro è chiuso da due cerniere, formate davanti dal retto addominale e dietro dagli erettori spinali e dal quadrato dei lombi. Il fondo del secchio è formato dai muscoli del pavimento pelvico. Questi ultimi costituiscono una piattaforma di sostegno degli organi interni alla cavità addominale.

La fascia dei muscoli addominali unisce a una forte valenza estetica (“pancia piatta”) un’enorme importanza funzionale e preventiva garantendo la tenuta dei visceri, una corretta meccanica respiratoria, un’adeguata postura etc. La fascia addominale rappresenta la zona più importante per la salute dell’apparato locomotore. I muscoli addominali svolgono un’azione stabilizzatrice del bacino e un’azione dinamica che si esprime soprattutto nei movimenti di torsione e di inclinazione laterale del tronco.

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?