Amigdala

ABCDEFGHILMNOPRSTUVZ

L’amigdala o corpo amigdaloideo è una struttura ovoidale, a forma di mandorla (dal latino amygdala derivato dal greco amygdálì, mandorla), costituita da una serie di nuclei di sostanza grigia, interconnessi tra loro, che fa parte del sistema limbico, una delle aree più antiche del nostro cervello che controlla le emozioni e interviene nell’elaborazione dei comportamenti correlati con la sopravvivenza della specie. In particolare, l’amigdala è implicata in numerose funzioni ed è coinvolta in particolare nella gestione della paura, della rabbia, del pericolo, dell’ansia, degli stimoli olfattivi e nei sistemi di memorizzazione delle esperienze emozionali. L’amigdala è in grado di filtrare, analizzare e confrontare in tempi ultrarapidi (prima ancora che la corteccia cerebrale sappia che cosa sta accadendo) gli stimoli che riceviamo dall’esterno con le nostre esperienze passate, per poter elaborare reazioni di volta in volta adeguate. In caso di stimoli ritenuti pericolosi, l’amigdala invia segnali di emergenza e/o di allerta a tutte le parti principali del cervello, favorisce il rilascio dei neurotrasmettitori indispensabili per le reazioni di difesa o di fuga (adrenalina, noradrenalina, dopamina), attivando moltissimi sistemi del nostro corpo come quello cardiovascolare ma anche i centri del movimento, muscoli e intestino, in una sorta di “unione fa la forza”. In parallelo, i nuclei dell’amigdala “sfogliano” con precedenza assoluta, l’archivio della memoria per identificare ogni informazione utile in una determinata situazione; l’amigdala è in grado di elaborare una risposta adeguata per ogni stimolo che riceviamo, allertando il nostro organismo quando necessario e sollecitandolo a dare il giusto livello di attenzione; è in grado di associare e correlare stimoli correnti con emozioni provate e vissute in passato, e di fissarli ed immagazzinarli tutti sotto forma di differenti ricordi dalle mille sfumature, da richiamare al momento opportuno.

Negli anni più recenti numerosi studi hanno evidenziato numerose altre funzioni dell’amigdala sottolineandone l’importanza come centralina di intricati circuiti interconnessi: questa complessa struttura appare ad esempio coinvolta insieme ad altre nei meccanismi psicologici correlati sia alla motivazione e alla gratificazione personale sia alle nostre reazioni a stimoli punitivi, sessuali, alimentari o da abuso di droghe e condiziona quindi i nostri comportamenti sulla base delle esperienze passate. La sua mediazione è principalmente finalizzata ad assicurarci esperienze piacevoli e ad allertarci verso quelle che possono essere dolorose o spiacevoli.

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?