Candidosi (vulvovaginite da candida)

ABCDEFGHILMNOPRSTUVZ

La candidosi o vulvovaginite da candida è una micosi vaginale causata da un eccessivo proliferare di Candida Albicans.
Le cause della candidosi sono “interne” all’organismo (endogene): stati di immunodepressione, cure antibiotiche, variazioni ormonali, alimentazione troppo ricca di dolci. La Candida albicans è infatti naturalmente presente nell’ecosistema vaginale: solo quando interviene uno squilibrio della flora batterica, il fungo può moltiplicarsi in modo eccessivo e diventare patogeno, scatenando una vulvo-vaginite.
I sintomi della micosi, a livello vulvo-vaginale, sono:

  • per lei: perdite biancastre, pastose (paragonate spesso a ricotta o latte cagliato), inodori, violento prurito vulvare, rossore localizzato
  • per lui: forte prurito, arrossamento, gonfiore, bruciore e fastidio al glande (ma spesso nell’u omo è asintomatica)

La diagnosi di candidosi avviene attraverso un tampone vaginale.
La terapia si avvale di farmaci antimicotici per via sistemica o da applicare in loco.
Fondamentale, anche per evitare le recidive, è la prevenzione:evitare rapporti non protetti per non incorrere nell’effetto ping-pong, garantire il giusto pH attraverso l’uso di detergenti intimi specifici e un corretto stile di vita (non abusare di salva-slip, preferire la biancheria intima di cotone, non indossare indumenti eccessivamente attillati e curare l’alimentazione con una dieta povera di carboidrati e di lieviti)

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?