Fotodermatosi

ABCDEFGHILMNOPRSTUVZ

Gruppo di malattie della pelle caratterizzate da fotosensibilità, cioè un’anomala reazione della pelle alla luce del sole o a quella di sorgenti di luce artificiali.
Generalmente vengono classificate in quattro categorie: dermatosi idiopatiche (in cui l’agente fotosensibilizzante non è noto), mediate o secondarie (in cui il fotosensibilizzante è identificato), fotoaggravate (in cui il fotosensibilizzante è un aggravante di una malattia già in essere) e genofotodermatosi (dipendenti da carenze nella fotoprotezione naturale).
Colpiscono il 10-20% della popolazione mondiale e si manifestano con pelle arrossata e comparsa di vescicole e bolle, inizialmente solo nelle regioni fotoesposte e poi, in caso di elevata sensibilità, anche nelle aree protette dalla luce. I sintomi migliorano riducendo al minimo l’esposizione solare, adottando in caso di fotoesposizione un abbigliamento adeguato, occhiali da sole e creme con filtri solari.
Il trattamento dipende dal tipo di dermatosi e dalla causa scatenante, ma generalmente prevede cicli di fototerapia (terapia che consiste nell’esposizione controllata del malato alla luce per desensibilizzarlo progressivamente) e l’uso di farmaci: steroidi sia locali che per bocca, antistaminici contro il prurito e solo in casi gravi immunosoppressori per bocca. Di frequente queste malattie sono associate a forme di eczema o allergie.

 

 

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Italia S.r.l.

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?