Mucosa vaginale

ABCDEFGHILMNOPRSTUVZ

La mucosa vaginale è lo strato di tessuto che riveste la superficie interna della vagina, rivolta verso il lume ed è costituita da uno spesso epitelio di rivestimento multistratificato senza cheratina.

Le cellule della mucosa vaginale, soprattutto quelle degli strati più superficiali sono ormono-correlate e hanno un importante ruolo nel mantenimento dell’equilibrio metabolico dell’ambiente vaginale. Tali cellule sono quindi stimolate dagli estrogeni a sintetizzare e a immagazzinare grosse quantità di glicogeno (riserva di zucchero) che viene riversato nel lume vaginale quando queste cellule si sfaldano. Il glicogeno rilasciato viene metabolizzato dalla flora batterica (lattobacilli) normalmente presente all’interno della vagina con la formazione di acido lattico responsabile del pH vaginale acido locale, soprattutto verso la metà del ciclo mestruale. I lattobacilli sono in grado di formare un biofilm che riveste la mucosa vaginale, capace – insieme al pH basso – di limitare l’ambiente dall’aggressione da parte di microrganismi patogeni e opportunisti (quelli, cioè, in grado di approfittare di situazioni di squilibrio locale) e di proteggere dalla crescita eccessiva di batteri di per sé innocui e presenti normalmente in quantità basse a livello vaginale come normale flora microbica “residente”.

Lo strato più interno della mucosa, la lamina propria, è composta da tessuto connettivo fibroelastico ed è riccamente vascolarizzata nelle sue parti più profonde. Sono anche presenti numerose cellule immunitarie (linfociti e neutrofili) che raggiungono il lume passando attraverso gli spazi tra una cellula e l’altra durante alcuni momenti del ciclo mestruale, partecipando in questo modo alla risposta immunitaria. Sebbene la mucosa vaginale non contenga ghiandole, si verifica un aumento della secrezione, in conseguenza della stimolazione, eccitazione e rapporto sessuale che serve per lubrificarne la superficie. Tale secreto proviene in realtà dalle ghiandole della cervice dell’utero unitamente al trasudato proveniente dalla lamina propria. L’idratazione e la lubrificazione, lo spessore, la struttura e la funzionalità della mucosa vulvo-vaginale cambiano dalla nascita alla menopausa, attraverso tutta la vita fertile della donna. Le modificazioni più salienti avvengono durante la pubertà, a ogni ciclo mestruale, nel corso della gravidanza, durante l’allattamento e dopo la menopausa.

 

 

PER APPROFONDIRE

L’ecosistema vaginale: un ambiente decisamente popolato »

– Le mosse giuste per difendere la zona intima »

– Zona intima, zona protetta »

– Variazioni intime dall’infanzia alla menopausa »

 

 

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Italia S.r.l.

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?