Nocicettori

ABCDEFGHILMNOPRSTUVZ

I nocicettori sono le terminazioni nervose sensibili agli stimoli dolorosi, localizzati soprattutto a livello della cute e in misura minore nei vasi, nelle mucose, nelle ossa e nei tendini. Gli organi interni ne contengono in numero limitato. I nocicettori rispondono al dolore causato da agenti meccanici, differenze estreme di temperatura e da sostanze chimiche.

Quando un nocicettore viene stimolato, gli impulsi nervosi portatori del messaggio si propagano attraverso i nervi sensitivi al midollo spinale, dove l’informazione dolorosa è sottoposta a un certo numero di controlli, in particolare di tipo inibitorio; in seguito l’informazione viene trasmessa a una zona del cervello chiamata talamo, area deputata alla percezione del dolore.

I nocicettori comunicano due tipi di informazione, responsabili di due tipi di dolore: il primo tipo, ben localizzato e immediato, dovuto per esempio a una frattura o a un trauma, viene trasmesso dalle fibre nervose sensitive rivestite di mielina; il secondo, più diffuso e tardivo, provocato per esempio da un’ustione, viene invece trasmesso da fibre amieliniche. Quando possibile, il cervello invia una risposta a un nervo motorio che attiva la contrazione di un muscolo, permettendo così al soggetto di allontanarsi dalla fonte di dolore.

 

 

 

PER APPROFONDIRE

– Vestibolite vulvare: conoscerla per evitare il dolore »

– Sciatica, che dolore! »

– Dolore cronico: l’importanza di un approccio globale e multidisciplinare »

– Pubalgia, il dolore che colpisce gli sportivi »

– Endometriosi: riconoscerla per affrontare il dolore »

– Dolore cronico: quando la malattia è dolore »

– Il dolore nello sport: un possibile campanello d’allarme »

 

 

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?