Patologie autoimmuni

ABCDEFGHILMNOPRSTUVZ

 

Le malattie autoimmuni comprendono tutte quelle patologie in cui un soggetto è vittima delle proprie difese immunitarie che – essendo alterate – provocano danni ai tessuti e/o alterazione di una o più funzioni fisiologiche. Come noto il sistema immunitario è preposto alla difesa dell’organismo contro germi, tossine, inquinanti e altre molecole esterne che possono aggredirlo e danneggiarlo. L’alterazione del sistema di difesa determina la comparsa di anticorpi (autoanticorpi) o di cellule (linfociti citotossici) dannosi per l’organismo stesso che li produce. L’alterazione provoca quindi la rottura o la completa scomparsa del fenomeno cosiddetto di “tolleranza immunologica”. Numerosi studi hanno messo in evidenza che lo sviluppo di una risposta autoimmunitaria implica un evento scatenante che avvii il processo.

La patogenesi delle malattie autoimmuni è multifattoriale: esistono fattori genetici che determinano una predisposizione familiare alle malattie autoimmunitarie tuttavia nel loro sviluppo intervengono anche fattori esterni, ambientali e di stile di vita (farmaci, microrganismi, raggi ultravioletti, ormoni etc).

Le malattie autoimmuni possono distruggere direttamente un organo specifico (per esempio la tiroide nella tiroidite di Hashimoto o le cellule B pancreatiche nel diabete di tipo 1 o più organi e tessuti contemporaneamente (patologie autoimmuni sistemiche). Tra queste ultime vi sono per esempio il Lupus eritematoso sistemico, l’artrite reumatoide e le dermatomiositi.

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?