Vestibolite

ABCDEFGHILMNOPRSTUVZ

La vestibolite è un’infiammazione dolorosa dell’area del vestibolo della vulva ovvero quello spazio che si trova all’entrata della vagina, delimitato ai lati dalla faccia interna delle piccole e grandi labbra, davanti dal clitoride e nella parte posteriore dall’unione (commissura) delle piccole labbra. Gli orifizi delle ghiandole di Skene e Bartolini che producono il muco che lubrifica la vagina si aprono nel vestibolo.

La vestibolite è causa di intenso arrossamento della mucosa, bruciore, talvolta fitte, sintomi simili a quelli della cistite e forte dolore. Il dolore può essere cronico, continuo o intermittente, episodico, spesso peggiora prima del flusso mestruale.

Le cause possono essere diverse e possono interagire tra loro:

  • iperproduzione di cellule immunitarie (mastociti) che provocano dilatazione dei vasi, rossore, gonfiore e dolore locale. Questa reazione immunitaria anomala può essere causata da:
    • frequenti e ripetute infiammazioni da Candida, Gardnerella o Escherichia coli
    • microtraumi della mucosa del vestibolo per esempio durante i rapporti sessuali, soprattutto in condizioni di scarsa lubrificazione (secchezza vaginale)
    • stile di vita e di igiene intima scorretti (saponi troppo aggressivi, eccesso di lavande vaginali, pantaloni e biancheria intima troppo stretta o di tessuto sintetico che non permette la traspirazione )
    • eccessivo consumo di cibi contenenti lieviti (pizza, pane, focacce, birra) o zuccheri semplici (dolci, bevande zuccherate, cioccolato, gelati etc) perché favoriscono le infezione da Candida

La vestibolite si può manifestare a qualsiasi età e in qualsiasi momento della vita di una donna. E’ causa di notevole sofferenza fisica e spesso accompagnata da disagio psicologico che influenzano la qualità della vita.
Va diagnosticata tempestivamente per trovare la cura più adeguata in modo da evitare inutile sofferenza. La terapia viene sempre personalizzata da parte del medico in base ai fattori predisponenti e alle cause, alla gravità e alla durata dei sintomi della vestibolite. Oltre a uno stile di vita appropriato vengono in genere raccomandati:

  • l’astensione dai rapporti sessuali fino a guarigione avvenuta,
  • la prevenzione delle recidive della Candida o di altre infezioni in corso o ricorrenti,
  • il rilassamento della muscolatura che circonda la vagina con tecniche di automassaggio e di stretching, biofeedback o fisioterapia,
  • una terapia farmacologica personalizzata per via generale associata a farmaci da applicare localmente con un leggero massaggio.

Per ridurre il dolore sono utili anche analgesici specifici o l’elettroanalgesia locale. L’intervento chirurgico non è consigliabile in quanto invasivo sull’integrità dei tessuti genitali della donna. Una volta eliminati il dolore e l’infiammazione va valutata da parte della donna l’eventuale necessità di un consulto con il sessuologo per riprendere a vivere nella meritata pienezza la propria sessualità.

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?