Endometriosi: riconoscerla per affrontare il dolore

Endometriosi: riconoscerla per affrontare il doloreL’endometriosi consiste nella presenza di endometrio ,il tessuto che costituisce lo strato interno dell’utero, al di fuori dell’utero stesso, tipicamente in sede pelvico-addominale. L’ovaio è la sede più colpita, ma anche tube, vescica, retto, peritoneo, intestino, persino diaframma e polmone. Questo tessuto, dislocato in sedi anomale, risponde agli stimoli ormonali che periodicamente accompagnano l’ovulazione durante l’età fertile, comportandosi come l’endometrio “normale”: cresce, s’ispessisce e si sfalda, causando infiammazione cronica e dolore e provocando gravi danni tissutali e funzionali negli organi colpiti.
Il dolore rappresenta il sintomo principale, ma possono manifestarsi anche altri disturbi, come sensazione di stanchezza, gonfiore addominale, dolore durante il rapporto sessuale, dolore alla minzione o alla defecazione. In genere il dolore esordisce come dolore mestruale intenso, che spesso interferisce con lo svolgimento delle comuni attività quotidiane e che nel tempo assume le caratteristiche di un dolore pelvico cronico (dunque non mestruale).
L’endometriosi può compromettere la fertilità femminile. Lo stato infiammatorio cronico che la caratterizza può, infatti, essere responsabile di alterazioni tissutali e aderenze, che pregiudicano la pervietà e la funzionalità delle tube. L’asportazione ripetuta di cisti ovariche di tipo endometriosico può ridurre il patrimonio dei follicoli a disposizione. Può essere anche motivo di una ridotta frequenza di rapporti per il calo del desiderio e per il dolore durante la penetrazione.
Purtroppo il dolore è spesso taciuto dalla donna e sottovalutato dai medici, interpretato come dismenorrea (mestruazioni dolorose) o dolore di origine psichica: così le donne affrontano un lungo percorso d’inutili sofferenze e continui “palleggiamenti” tra specialistici con il rischio che nel frattempo s’instaurino gravi e irreversibili danni. Si stima una media di ritardo diagnostico di 7/9 anni!
Per questo è fondamentale una diagnosi precoce della malattia che consente di porre in essere tempestivamente le più opportune soluzioni terapeutiche in grado non solo di controllare la malattia ma di migliorare sensibilmente la qualità di vita delle pazienti.
La diagnosi si basa su un’accurata valutazione dei sintomi e su un’attenta visita ginecologica (esame clinico con ecografia transvaginale), eventualmente associate a risonanza magnetica nucleare e laparoscopia (intervento specialistico mini-invasivo che consente di esplorare la cavità addominale mediante una piccola incisione dell’addome).
Il trattamento medico (estroprogestinici o progestinici – in altre parole la pillola anticoncezionale o i metodi ormonali alternativi alla pillola come cerotto e anello vaginale) ha l’obiettivo di controllare il dolore e l’evoluzione della patologia; può essere di prima linea o post-chirurgico, trattandosi di malattia cronica ad alto rischio di recidiva.
La chirurgia, che deve essere limitata a selezionati casi in cui si rende necessario rimuovere cisti o aderenze o tessuto endometriosico, richiede grande competenza ed esperienza da parte degli operatori; per questo è sempre opportuno rivolgersi a centri specializzati.
Le associazioni di pazienti si stanno battendo da anni per un riconoscimento della malattia ai fini dell’invalidità civile (il decreto del 2012 che lo prevedeva non è mai stato approvato) e per l’istituzione di registri regionali.
Il 13 marzo 2014 si è tenuta la prima Giornata Mondiale dell’Endometriosi. In tale occasione il Ministro della Salute Lorenzin ha sottolineato la necessità di “implementare percorsi diagnostico¬ assistenziali e di supporto per migliorare la vita delle donne affette da malattie croniche invalidanti della sfera uro¬genitale, tra le quali anche l’endometriosi”.
Per approfondimenti consulta il sito di O.N.Da
http://www.ondaosservatorio.it/ginecologia
Per le tue domande rivolgiti all’esperto di O.N.Da
http://www.ondaosservatorio.it/esperto/fecondazione-assistita

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?