La cistite si tiene alla larga così

La cistite è tra i disturbi per eccellenza dell’universo femminile, perché – per cause anatomiche, fisiologiche e ormonali – privilegia le donne. Ed è tra i disturbi per eccellenza di fine estate e dei cambi di stagione, perché l’organismo – “provato” dal diverso stile di vita adottato in vacanza e/o dallo sforzo di (ri)adattarsi alle nuove temperature e ai vecchi ritmi lavorativi – è maggiormente vulnerabile. Ecco perché è soprattutto in questi momenti delicati che i consigli salva-cistite possono rivelarsi particolarmente preziosi. Con una debita premessa: a dispetto di quanto si pensa, di cistite non ce n’è una sola. Ne esistono, anzi, tanti tipi diversi (dalla batterica alla virale, dall’interstiziale a quella “da una di miele”) riconducibili ad altrettante cause e accomunati esclusivamente dai classici sintomi della cistite (bruciore e dolore quando si fa pipì, stimolo frequente a urinare, difficoltà a svuotare la vescica), ma non dalla cura, che deve essere tassativamente prescritta dall’urologo o dal ginecologo.

Il vademecum salva-vescica
Se dietro al generico termine “cistite” si nasconde un ampio ventaglio di problemi dall’origine molto diversa, è altrettanto vero che – soprattutto in estate e a settembre – una grossa fetta di donne si trova ad affrontare la forma batterica. Non solo per la frequentazione di luoghi promiscui ad alto rischio di infezioni (piscine, spiagge…), ma anche perché in vacanza e nei cambi di stagione l’intestino spesso diventa più pigro. La stitichezza rallenta il transito delle feci a livello intestinale, favorendo il passaggio dei batteri alla vescica. In ogni caso, ecco una serie di comportamenti virtuosi, che mettono al riparo dalle cistiti e da altri fastidiosi problemi intimi tutto l’anno.

 

  1. Seguire una corretta igiene intima, lavando prima la zona genitale e, solo dopo aver terminato l’operazione, passando a quella anale per evitare di “veicolare” batteri patogeni.
  2. Utilizzare solo detergenti intimi delicati, con un pH mirato alla propria età/condizione (i detergenti adatti normalmente nell’età fertile possono non essere i più indicati durante la gravidanza o in menopausa), ricordandosi di sciacquare e asciugare accuratamente la zona.
  3. Limitare l’uso di salvaslip allo stretto necessario: anche se piccoli e sottili, questi assorbenti ostacolano la traspirazione e danneggiano il film protettivo della zona.
  4. Cercare di proteggere la salute dell’intestino, con un’alimentazione sana ricca di frutta e verdura e tanto movimento fisico.
  5. Curare la stitichezza, trampolino di lancio non solo per le cistiti, ma anche per le vaginiti.
  6. Bere acqua a volontà, facendo attenzione a distribuire bene i “rifornimenti” lungo tutta la giornata, dal mattino al momento di coricarsi. Meglio, poi, evitare di fare il pieno (un bicchierone tutto d’un colpo) in poche tappe, ma assaporare qualche sorso ogni ora.
  7. Rinforzare il proprio sistema immunitario con un’alimentazione generosa di vitamine e sali minerali.
  8. Mai trattenere a lungo l’urina, per nessun motivo. La pipì non può aspettare: quando scappa, va rispettato il messaggio che l’organismo invia. Durante un’attesa prolungata, i batteri hanno tutto il tempo di proliferare indisturbati. Inoltre, le urine – liquidi-spazzini carichi di tossine – diventano superconcentrate.
  9. Evitare i rapporti sessuali troppo irruenti se la cistite compare puntualmente dopo rendez-vous un po’ focosi. Dietro a molte cistiti “da luna di miele”, infatti, c’è il semplice sfregamento meccanico intenso e assiduo, che rende le pareti degli apparati genitale e urinario più permeabili e, dunque, più “penetrabili” da parte dei germi, che possono infettare la vescica. Lo sfregamento poi, assottiglia la barriera di grasso (film idrolipidico) che deve proteggere la zona, la quale subisce pesanti traumi infiammatori.
  10. Utilizzare sempre il preservativo in caso di rapporti promiscui, che sono spesso fonte di cistiti di origine virale.

 

A cura di: Alma Galeazzi

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Log in with your credentials

Forgot your details?