Pillola: gli errori più frequenti e le soluzioni

A cinquant’anni suonati, la pillola più famosa del pianeta è più in forma che mai. E, nonostante l’arrivo sul mercato di agguerriti concorrenti (cerotto, anello…), resta il contraccettivo ormonale più amato dalle donne, come ben dimostra la schiera delle utilizzatrici in tutto il mondo. Merito della sua innegabile comodità ma, soprattutto, affidabilità… a patto che venga utilizzata in modo corretto, cioè rispettando puntualmente tempi e orari. Non solo: bisogna essere certe che non subentri qualche condizione particolare, che ne comprometta il potere contraccettivo: in caso di vomito e diarrea, per esempio, gli ormoni potrebbero non essere stati assorbiti; molti farmaci, poi, se assunti in contemporanea possono ridurne l’efficacia (antibiotici, antiepilettici, alcuni psicofarmaci, per citarne solo alcuni). Ultimo, ma non meno importante, la pillola anticoncezionale protegge dalle gravidanze indesiderate, ma non dalle malattie sessualmente trasmesse (MST), rivelandosi un ottimo contraccettivo per le coppie stabili. In ogni caso, la pillola è tanto più “sicura” quanto più puntuale è il suo utilizzo. Ecco gli errori più frequenti e come comportarsi a frittata fatta.

Mi sono scordata di prenderla
Prima poi capita a tutte le utilizzatrici della pillola e anche tu hai avuto il classico vuoto di memoria. Non farti prendere dal panico e rifletti: a quante ore ammonta il ritardo e a che punto sei dell’ovulazione?

  • Se hai sforato sotto le 12 ore dall’orario abituale, limitati a prendere il confetto “dimenticato” e, il giorno successivo, ritorna alla solita ora.
  • Dopo 12 ore dall’ultima pillola, invece, la tua protezione contraccettiva è a rischio e, a seconda della fase ovulatoria, procedi così:
  • Sei nella 1° settimana del ciclo (le prime 7 pillole)? Prendi subito la pillola dimenticata e prosegui normalmente con gli altri confetti, ma adottando da subito un sistema contraccettivo supplementare (come il preservativo) e utilizzando questa protezione fino all’inizio di una nuova confezione (compresi i 7 giorni di pausa).
  • Sei nella 2° settimana del ciclo (dall’8° alla 14° pillola)? Prendi subito la pillola dimenticata; solo in caso di omissione di più pillole di seguito devi rinforzare la copertura contraccettiva con un altro metodo nei sette giorni successivi.
  • Sei nella 3° settimana del ciclo (dalla 15° alla 21° pillola)? Prendi subito la pillola dimenticata e, al termine della confezione, inizia subito una nuova scatola senza alcun intervallo fino alla fine. In pratica si salta il mestruo. Sei una vera smemorata e hai dimenticato due pillole di seguito? In genere, inizia una simil mestruazione, al quinto giorno della quale devi iniziare una nuova scatola. In mancanza di una perdita ematica, puoi finire la vecchia scatola, a patto di associarla a un altro metodo contraccettivo.

Ho deciso di interrompere la pillola di colpo perché mi fa ingrassare
Puoi abbandonare la pillola solo se… non hai più rapporti completi oppure hai deciso di sostituirla con un altro sistema contraccettivo. Ma, soprattutto, non smettere la pillola di colpo e di testa tua: parlane con il tuo ginecologo e aspetta almeno di avere terminato la confezione. Ma, poi, sei proprio sicura di essere ingrassata? Non è solo un’impressione? Le ultime generazioni di pillole, infatti, sono più leggere, meglio tollerate e più “rispettose” della linea, oltre al fatto che alcune sono state ideate proprio per evitare quel fastidioso fenomeno della “ritenzione idrica”, responsabile di antiestetici gonfiori. Se proprio hai problemi il tal senso, magari la pillola che hai scelto non è la più adatta a te: cambiala insieme al medico e vedi come va.

Ho rubato qualche confetto dalla scatola di mia sorella perché ho avuto un rapporto a rischio
È stato un grosso errore su un doppio fronte: prima di tutto prendere ormoni come fossero acqua fresca rappresenta una pesante aggressione al tuo organismo, che potrebbe reagire con seri effetti collaterali; in secondo luogo, non credere di aver scampato il pericolo delle gravidanze indesiderate (oltre a quello delle malattie sessualmente trasmesse). Più pillole contraccettive normali, infatti, non fanno certo una “pillola del giorno dopo”, farmaco che contiene dosaggi ad hoc di progestinico e che si prende esclusivamente dietro stretto controllo medico. Forse per questa volta l’hai fatta franca, ma adesso corri subito dal ginecologo per scegliere un sistema contraccettivo… vero.

Ho avuto diarrea e vomito
Segnale d’allarme! Un episodio di vomito oppure di forte diarrea a distanza di 3-4 ore dall’ingestione del confetto può ostacolare l’assorbimento dei suoi principi attivi da parte dall’o rganismo: una situazione del tutto simile a quella che si verifica quando ci si scorda un confetto. Che fare? Prendi subito una nuova pillola da una confezione di riserva (tienine sempre una in casa!), meglio se entro le 12 ore dall’orario consueto. Oltre le 12 ore, il comportamento corretto dipende da quale punto del ciclo di trovi.

Ho iniziato una cura antibiotica, ma sono tranquilla per la pillola
Faresti bene, invece, a chiedere lumi al tuo medico, perché alcuni antibiotici possono interagire con la pillola, riducendone l’efficacia contraccettiva. Tra l’altro, gli antibiotici, non sono gli unici farmaci che possono disturbare l’azione del confetto. Per questo, qualunque sia la cura farmacologica che stai per iniziare, parlane sempre preventivamente con il ginecologo per capire se – durante il trattamento – devi proteggerti con un metodo contraccettivo di barriera, come il preservativo.

Ho avuto rapporti con un nuovo ragazzo e gli ho detto di non usare il profilattico perché prendo la pillola
In questo modo hai solo scongiurato il rischio gravidanze, ma non quello delle malattie sessualmente trasmesse. All’inizio di una nuova relazione, l’unico sistema davvero sicuro è il “doppio olandese” (“double dutch”), così chiamato in onore della campagna informativa destinata agli adolescenti lanciata dal ministero della salute olandese negli Anni ’90. In che cosa consiste? Lui usa sempre il preservativo e lei sempre la contraccezione ormonale.

 

A cura di: Alma Galeazzi

Tags:
2 Commenti

I commenti sono chiusi.

  1. GABRIELLA 9 mesi fa

    BUONGIORNO, MI SONO ACCORTA DI AVER ASSUNTO LA PRIMA PILLOLA ANTICONCEZIONALE IL PRIMO GIORNO DI SPOT E NON DI VERO E PROPRIO CICLO, QUESTO HA BLOCCATO LE MESTRUAZIONI. VORREI SAPERE ANZITUTTO SE E’ NORMALE CHE IL CICLO NON SIA VENUTO SE NON SOTTO FORMA DI PICCOLE PERDITE SPORADICHE, E POI DA QUANDO FARA’ EFFETTO LA PILLOLA ANTICONCEZIONALE. PRECISO CE STO CONTINUANDO AD ASSUMERLA REGOLARMENTE
    GRAZIE
    GABRIELLA

    • vittoria2 8 mesi fa

      Gentile Gabriella,
      la ringraziamo per aver scritto un suo commento ma dobbiamo informarla che presso questo sito al momento non è previsto un servizio di consulenza medico. La invitiamo pertanto a contattare il suo ginecologo.
      Cordiali saluti,
      La Redazione di EssereDonnaOnline

eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?