Fitness in spiaggia

Avete superato più o meno brillantemente la prova costume, ed eccovi sotto l’ombrellone pronte a trascorrere pigre giornate tra una rivista di gossip e una bibita ghiacciata. Ma ammettiamolo: a volte la vita da spiaggia rischia di essere un pochino monotona! Per vincere la noia e continuare a sentirsi in forma anche durante le vacanze, una valida soluzione potrebbe essere portare l’attività fisica in vacanza con voi, proprio sotto l’ombrellone.
Se avete conosciuto i piaceri ( e talvolta anche i “dolori”) dell’allenamento fisico durante l’inverno, perché perdere i benefici acquisiti con tanta fatica, abbandonandosi a un’inutile pigrizia? Se invece tra voi e la palestra non c’è mai stato un grande feeling, non è escluso che vi appassioniate allo sport con un approccio un po’ più “vacanziero” e leggero.

 

Prima lezione: respirate profondamente!
Il sole, la sabbia, l’acqua, l’aria: tutto, in spiaggia, contribuisce a creare un ambiente particolarmente adatto non soltanto al fitness, ma più in generale a migliorare il nostro stato di salute. Lo iodio contenuto in alte concentrazione nell’aria di mare è fondamentale per lo sviluppo e il funzionamento della ghiandola tiroide: tutto il nostro metabolismo ne trae beneficio. L’acqua del mare svolge un’azione tonificante e massaggiante, migliorando la circolazione e rendendo gli esercizi più efficaci. Il sole ha molteplici effetti benefici: è un antidepressivo naturale, stimola la produzione di vitamina D, previene numerose patologie. Infine la sabbia, che crea condizioni favorevoli a molte attività fisiche e migliora la potenza muscolare, le capacità di salto e di scatto breve. E ora facciamo un respiro profondo e cominciamo l’allenamento!

 


Seconda lezione: una corsa, molte corse…

Partiamo con il jogging: una bella corsa a piedi nudi sul bagnasciuga! Si tratta di un’e sperienza piacevole perché la sabbia bagnata accompagna il piede con un massaggio naturale e aiuta a recuperare la propriocezione, cioè la percezione di sé e del proprio corpo. Un’occasione per riprendere contatto con le proprie sensazioni, senza tralasciare i numerosi benefici fisici: riduce il rischio di infiammazioni muscolo-tendinee e comporta un lavoro di spinta della gamba e dei glutei maggiore perché si tratta di una superficie mobile. Con risultati più evidenti e sicuri rispetto alla corsa su asfalto. Ma attenzione a non sottovalutare la corsa! Se non siete allenati, meglio procedere in maniera graduale: cominciate con una corsa leggera (10-15 minuti al massimo) alternandola ad una sana camminata veloce. Se poi la calura estiva non dà tregua, potete sempre rinfrescarvi in mare: l’acqua running è un allenamento aerobico completo, che permette di rassodare glutei, gambe e addominali semplicemente correndo in acqua (immersi dalla vita in giù), sfruttandone la resistenza (vedi immagine).
Attenzione: poiché la corsa nell’acqua bassa risulta più faticosa, può essere utile, piuttosto che come allenamento aerobico, per allenare la forza muscolare e la velocità con scatti veloci (acqua sprint).

ACQUA RUNNING
Immersa nell’acqua fino ai fianchi (le ginocchia non devono uscire dall’acqua) puoi eseguire una normale corsa aiutandoti con le braccia a mantenere l’equilibrio.
PER TONIFICARE LE BRACCIA
Tieni le braccia lungo i fianchi con le mani aperte, poi fletti l’avambraccio, tenendo fermi i gomiti e spingi l’acqua verso le spalle. Prosegui rotando il palmo della mano verso il basso e spingi l’acqua per tornare alla posizione iniziale (3 serie da 15 ripetizioni).

 

Terza lezione: accendi la musica, è arrivata la playagym
La corsa può essere un ottimo allenamento da spiaggia, ma qualcuno la trova un po’ noiosa.
Per l’estate ci vorrebbe qualcosa di più accattivante e coinvolgente, una sferzata di energia per combattere la noia e la pigrizia, un’attività di gruppo per continuare a stare in compagnia e divertirsi insieme.
Ed ecco che molte spiagge si sono attrezzate come vere e proprie palestre en plein air, proponendo programmi specifici di allenamento: nasce così la playagym, una disciplina sportiva che unisce i vantaggi del fitness all’aria aperta ai benefici dell’aerobica e dell’acquagym. Ciascuna lezione è suddivisa in due parti, la prima in spiaggia e la seconda in acqua, naturalmente sempre a ritmo di musica!

PER TONIFICARE LE GAMBE
Sdraiata a pancia in su, piega la gamba destra e portala verso il petto afferrando il ginocchio con le mani. Mantieni la posizione per 10 secondi e passa all’altra gamba (7 volte per ogni gamba).
STRETCHING CON L’ASCIUGAMANO
Sdraiati a pancia in su con le gambe piegate, i piedi appoggiati a terra e le braccia lungo i fianchi. Tieni tra le gambe un asciugamano arrotolato. Espirando, stringi forte l’asciugamano e mantieni la contrazione per 30 secondi (ripetere 3 volte)

 

E poi ci sono i grandi classici: oltre ai balli si gruppo, tornei di beach volley e di racchettoni: l’offerta ormai è davvero varia. E dopo l’allenamento, il meritato riposo con un bell’aperitivo in spiaggia!

 

A cura di: Francesca Memini

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?