Il saluto al sole

In sanscrito si chiama Surya Namaskara ovvero saluto al sole, fonte di energia e di vita. E’ sicuramente la serie di asana (le posizioni dello yoga) più famosa e nota, anche se ne esistono numerose diverse varianti.
Si tratta di una sequenza dinamica che aiuta a sciogliere e scaldare i muscoli, attivare la circolazione e migliorare l’ossigenazione dei tessuti ma anche a liberare la mente e bilanciare l’energia psicofisica, in una sorta di meditazione in movimento.
In teoria il saluto al sole andrebbe effettuato al sorgere del sole, ma per i più pigri può essere sufficiente il mattino appena svegli, prima della colazione. Per chi proprio non riesce ad anticipare l’ora della sveglia e ritagliare il tempo per la pratica prima del caffè, anche la sera al tramonto questa sequenza può essere utile per scaricare le tensioni della giornata.
La sequenza va ripetuta dalle 4 alle 12 volte e dopo la pratica è buona norma fare almeno cinque minuti di rilassamento. Nella nostra gallery vi illustriamo le posizioni (di una delle molte variante)

Posizione della preghiera - Esseredonnaonline1. Posizione della preghiera
In posizione eretta con i piedi vicini e le mani unite all’altezza del plesso solare. Mantieni la schiena perfettamente dritta ed il collo in asse con la schiena. Chiudi gli occhi e fai 3 respiri profondi

2-sole2.Utkatasana- Posizione della sedia
INSPIRA
Piega le ginocchia leggermente in avanti, mantenendo il busto dritto e allungato. Solleva le braccia sopra la testa e unisci i palmi. La testa guarda verso le mani

3-sole3. Uttanasana – Posizione delle mani ai piedi
ESPIRA
Senza piegare le ginocchia, porta i palmi a terra leggermente davanti o dietro ai piedi oppure porta i palmi al retro delle caviglie. La testa è abbassata e il mento ritratto. Premi i talloni energicamente a terra e solleva il bacino verso il soffitto.

Urdha Uttanasana - Esseredonnaonline4. Urdha Uttanasana
INSPIRA
Porta le mani leggermente avanti sul pavimento, mantieni i talloni a terra e le gambe tese, appoggiando la punta delle dita solleva la testa

Posizione dell'asse - Esseredonnaonline5.  Posizione dell’asse
ESPIRA
Con le mani appoggiate a terra, allunga (con un piccolo salto) le gambe indietro e distendi il busto. Le mani devono essere all’altezza delle spalle e le dita dei piedi a martello. Mantenete il corpo perfettamente dritto e allungato: addominali e glutei contratti, non inarcate la schiena e allungate la nuca.

 Chaturanga Dandasana - Esseredonnaonline6. Chaturanga Dandasana  – Posizione del bastone a terra
ESPIRA
Porta il busto leggermente in avanti in modo che i palmi delle mani siano all’altezza delle ultime costole, piega i gomiti verso l’interno, mantenendoli a contatto con il busto e abbassa lentamente gambe e busto fino a posizionarli a pochi centimetri da terra, paralleli al pavimento.

Urdhva Mukha Svanasana - Posizione del cane con la testa in su - Esseredonnaonline6. Urdhva Mukha Svanasana – Posizione del cane con la testa in su
INSPIRA
Appoggia l il collo del piede al pavimento e premi saldamente i palmi a terra, come se cercassi di spingerti in avanti lungo il pavimento. Stendi le braccia e, allo stesso tempo, inspira sollevando il busto qualche centimetro da terra. Premi il coccige verso il pube, sollevando quest’ultimo in direzione dell’ombelico. Contrai i glutei senza irrigidirli. Volgi lo sguardo diritto davanti a te oppure inclina leggermente la testa all’indietro.

Adho Mukha Svanasana - Posizione del Cane con la testa in giù - Esseredonnaonline7. Adho Mukha Svanasana – Posizione del Cane con la testa in giù
ESPIRA
Mantieni i palmi delle mani appoggiati a terra e solleva il bacino, appoggiandoti sui talloni, le dita dei piedi a martello. Mantieni le gambe tese e spingi il petto in direzione delle cosce con la testa in mezzo alle braccia.

Posizione del guerriero - Esseredonnaonline8. Posizione del guerriero
INSPIRA
Allunga indietro la gamba sinistra, con il piede ruotato verso l’esterno di 45 gradi. La gamba destra piegata in avanti a 90 gradi.
Porta le braccia in alto, sollevando la gabbia toracica lontano dal bacino. Unisci i palmi delle mani e tieni la testa in posizione neutra e guardate avanti, oppure inclinatela indietro e guardate in alto, verso i pollici.

Ritorna alla posizione dell’asse e ripeti la sequenza fino all’asana del guerriero, da eseguire con l’altra gamba.
Saluto al sole - Esseredonnaonline

Ritorna di nuovo alla posizione dell’asse e ripeti la sequenzaSaluto al sole - Esseredonnaonline

Concludi con la sequenza iniziale al contrario:sequenza3

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?