Vivere bio per ripartire alla grande

In vacanza il ritmo rallenta. Si riposa meglio, ci si concede del tempo per scoprire nuove e gratificanti attività e spesso ci si alimenta anche in modo più sano. Così le giornate assumono un’aura di magia e benessere che si sente terribilmente minacciata dal rientro alla quotidianità lavorativa.
Ma allora perché non provare a creare qualche sana abitudine anche dopo la fine delle vacanze? Non c’è bisogno di stravolgere tutto per vivere meglio e rivedere il proprio stile di vita in chiave più naturale e salutistica si può. Anzi, si deve.

Il biologico, una scelta che si rivela sempre vincente
“Siamo quello che mangiamo” recita un vecchio detto. Infatti, per mantenersi sano l’organismo ha bisogno di un apporto quotidiano di sostanze nutritive, ma secondo numerosi studi negli ultimi cinquant’ il valore nutrizionale di frutta e verdura è diminuito sensibilmente perché, per accelerarne il processo distributivo, vengono spesso fatte maturare con un ormone naturale, l’etilene, che non può di certo sostituire l’azione benefica del sole, così importante per sviluppare tutte quelle sostanze nutritive che servono alla nostra salute. Ma la (scarsa) qualità di ciò che mangiamo, dipende anche dall’eccessivo sfruttamento del suolo, impoverito e intossicato dall’uso massiccio di pesticidi e fertilizzanti.

E allora cosa fare?
Chi ne ha la possibilità, può coltivare il proprio orticello, altrimenti una buona alternativa è acquistare prodotti che provengono da coltivazioni biologiche, ovvero quelle che non impiegano agenti chimici di sintesi, mantengono la fertilità dei suoli, preservano la biodiversità della fauna e della flora.
In Italia ci sono molte aziende certificate che hanno scelto di produrre cibi biologici e che rappresentano una garanzia di qualità proprio in virtù dei continui controlli effettuati sul campo.
Si può quindi scegliere di mangiare bio dalla colazione alla cena, ma se questo vi sembra un cambiamento eccessivo, cercate almeno di acquistare frutta e verdura biologica: immetterete così nel vostro organismo molti più antiossidanti, vitamine e flavonoidi, che vi aiuteranno a sentirvi più in forma.

Meno agenti chimici per le pulizie. E anche in casa si respira un’aria nuova
Anche nella pulizia della casa si può scegliere di rinunciare a sostanze petrolchimiche e di usare invece prodotti ecologici. In commercio si trovano diversi detergenti biologici, ma ce ne sono molti fai-da-te realizzati a partire da sostanze naturali come il limone, l’aceto e il bicarbonato. Per esempio 48 gr di bicabornato sciolti in 500ml d’acqua diventano un ottimo prodotto per sgrassare, igienizzare e assorbire gli odori. E sostituire, dove possibile, sostanze chimiche con prodotti naturali, rende l’aria più respirabile e accresce lo stato di benessere generale di tutta la famiglia.
 
Vestire secondo natura
Avete mai dormito con un pigiama in cotone ecologico non sottoposto a trattamenti chimici? Il piacere sulla pelle e la conseguente sensazione di benessere profondo meritano una prova. La maggior parte dei capi di abbigliamento sono prodotti con fibre sintetiche o con tessuti naturali trattati chimicamente; capita così che, per esempio in presenza di un’eccessiva sudorazione, i colori sintetici e i residui dei trattamenti vengano assorbiti dall’epidermide, causando dermatiti e allergie. Gli abiti ecologici, invece, sono fatti esclusivamente con fibre naturali, coltivate senza pesticidi e trattate con sostanze non tossiche. Ecco perché prodotti lavorati da materiali sani in modo sano aiutano a vivere meglio. Questo non vuol dire che è necessario buttare via tutto il contenuto dell’armadio, basta fare attenzione agli acquisti futuri e magari prediligere tessuti ecologici almeno per quei capi che stanno a diretto contatto della pelle.

Cromoterapia e Yoga, preziosi alleati per risvegliare l’energia interiore
Ma ci sono tante altre cose che permettono di vivere più in armonia con sé stessi. I colori, per cominciare, energia pura capace di agire direttamente sui chakra, i collettori energetici del nostro corpo. Usati sapientemente in casa, possono aiutare a suscitare la reazione desiderata.

Per esempio, il rosso stimola azione, forza, coraggio, vigore e sessualità.
L’ arancione favorisce socialità e allegria, ottimismo e fiducia.
Il giallo sostiene l’attività mentale, la comunicazione e la concentrazione.
Il verde rappresenta armonia, pace e guarigione.
L’azzurro è perfetto per lenire il dolore.
Il bianco è elemento di purificazione e allarga gli spazi.

Un altro modo per raggiungere il benessere psico-fisico è praticare Yoga, una disciplina antichissima che fa lavorare quasi tutte le parti del corpo utilizzando tecniche di controllo del respiro. In questo modo aiuta a liberare la mente e a ridurre la tensione fisica; rilassa il corpo, ne conserva l’agilità e ne favorisce l’elasticità. Alcuni esercizi hanno diretta influenza sulle ghiandole endocrine, garantendone un corretto funzionamento, altri agiscono invece sull’equilibrio, la forza e la resistenza muscolare.
Nell’insieme lo Yoga porta buona salute, longevità, forza, energia e vitalità.
E’ evidente dunque che prolungare il beneficio delle vacanze si può. Basta imparare ad ascoltare le esigenze profonde del nostro corpo e cercare di vivere in modo più sano, trovando, quando possibile, le risposte direttamente nella natura che ci circonda. Così il benessere individuale è garantito. E quello dell’ecosistema, anche.
 

A cura di: Elena Magni

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?