Pulizie di primavera per la tua pelle

Pulizie di primavera per la pelle - Esseredonnaonline

La primavera, da sempre simbolo di rinnovamento e rinascita, è il periodo migliore per fermarsi, prendersi cura di se stessi e prepararsi a fare il carico di energie in arrivo con la bella stagione.

Così come la nostra mente, anche il nostro corpo ha bisogno di un momento di relax e assestamento per recuperare quel benessere venuto a mancare durante l’inverno.

Anche se non si può parlare di veri e propri danni, la cute, durante la stagione più fredda dell’anno, perde di lucentezza diventando opaca e spenta a causa soprattutto dei fattori ambientali avversi come vento, pioggia, umidità, forti escursioni termiche e inquinamento.

Specie nelle zone più esposte, come viso e mani, la pelle rischia di diventare arida, priva di tono e compattezza e le persone che soffrono di acne, pelle impura o dermatite seborroica sono quelle che patiscono di più l’inverno ritrovandosi con una pelle notevolmente peggiorata a causa della mancanza dei benefici del sole. Le manifestazioni più evidenti sono comedoni (punti neri), desquamazione (forfora), seborrea (untuosità), foruncoli (brufoli) e grani di miglio (piccole cisti bianche sub-cornee). Ad aggravare questo quadro spesso si aggiunge un’alimentazione ricca di grassi e carboidrati e povera di sali minerali e vitamine.

Ma, dato che la primavera è il momento della rinascita, anche la nostra pelle alla fine dell’inverno comincia a rigenerarsi da sola mettendo in moto un naturale processo di ricambio cellulare che va, non solo assecondato, ma il più possibile favorito.
Ed ecco alcuni semplici ma importanti step da seguire con costanza per poter ridare freschezza alla pelle e prepararla anche a ricevere tutti i benefici del sole.

 

Pulizia del viso
Un gesto fondamentale è quello della detersione quotidiana del viso che spesso però passa in secondo piano  rispetto ai nostri impegni e rischia di venire dimenticato. Con la detersione quotidiana si compie in realtà un’azione molto importante: quella di rimuovere lo sporco ambientale, il makeup, le secrezioni in eccesso e le cellule morte. Una buona pulizia quotidiana prepara la pelle a ricevere i trattamenti specifici di tonici e creme oltre a stimolare il ricambio delle cellule e a renderla più fresca e luminosa.

Come prima cosa è bene scegliere il detergente più adatto al proprio tipo di pelle in modo che non risulti troppo aggressivo o che lasci la vostra pelle secca o unta. La mousse o il latte detergente ad esempio sono più adatti per una pelle normale, mentre il gel è più indicato per pelli miste o grasse.
Una volta lavato il viso è necessario applicare un tonico picchiettando direttamente con le dita sul viso oppure tamponando con un po’ di cotone. Il tonico viene quasi sempre ignorato mentre è molto importante per rimuovere i residui del detergente utilizzato e a restringere i pori dopo che sono stati dilatati e puliti.

 

Scrub e maschera
Una corretta detersione quotidiana dovrebbe essere accompagnata da una più profonda pulizia del viso settimanale con trattamenti specifici e mirati. Per rimuovere a fondo le impurità è necessario un trattamento più incisivo; lo scrub, ad esempio, effettua un’azione esfoliante sulla nostra pelle favorendo il ricambio cellulare e rimuovendo le cellule morte e le impurità più profonde.
Anche in questo caso è bene scegliere il prodotto più adatto al proprio tipo di pelle e ancor meglio se a base naturale. Anche un peeling domestico fatto con ingredienti naturali come yogurt, olio d’oliva, farine o zucchero di canna può essere molto efficace.
Lo si applica massaggiando il viso con i polpastrelli insistendo soprattutto su zone più difficili come naso, mento e fronte; e una volta risciacquata con acqua tiepida la pelle risulterà pulita e più soffice.

Se lo scrub dovesse risultare troppo aggressivo è possibille sostituirlo con l’applicazione di maschere depurative e/o nutrienti. Le maschere per il viso possono essere molte e diverse a seconda dell’azione che si desidera ottenere sul proprio viso. Tra gli ingredienti più comuni utilizzati nelle maschere abbiamo l’argilla, per le sue proprietà antisettiche ed esfolianti; e principi attivi di origine naturale quali ad esempio il cetriolo per un azione rinfrescante e depurativa, betulla, bardana o salvia per un’azione astringente o olio d’oliva e miele per un’azione antirughe.
La si applica su tutto il viso ad eccezione di occhi e bocca e la si lascia agire per 10/15 minuti. Per rimuoverla basterà utilizzare una spugnetta morbida inumidita con acqua tiepida.

 

Nutrire, idratare e proteggere
Dopo la pulizia la pelle ha bisogno di nutrimento. Ciò vuol dire che in base alle caratteristiche della propria pelle bisogna applicare il prodotto più adatto per restituire ai tessuti il giusto livello di idratazione.
Molte sono le sostanze funzionali ad azione nutriente, restitutiva ed idratante ed è bene sempre scegliere formulazioni ipoallergeniche e possibilmente contenenti filtri solari.

 

Utilizzare una crema da giorno con un filtro protettivo preserverà la nostra pelle dal fotoinvecchiamento e dai danni delle radiazioni UV, che agiscono già con i primi tiepidi raggi di sole primaverili. Allo stesso tempo sulla distanza permetterà di ottenere un’abbronzatura più duratura in sicurezza. È importantissimo fare attenzione all’utilizzo di creme da giorno con principi attivi fotosensibili come l’acido glicolico (ad azione schiarente) ed alcuni oli essenziali. In tal caso la protezione solare è ancor più d’obbligo per evitare spiacevoli effetti collaterali.

Anche la sera prima di andare a dormire è bene nutrire il viso con una crema specifica: è proprio di notte che la pelle si rigenera maggiormente.

 

Alimentazione
Il primo passo per avere una pelle perfetta è proprio quello di avere un corretto regime alimentare. Per avere una pelle sana e luminosa è importante assumere cibi ricchi di vitamine, alcune delle quali, rivestono un ruolo essenziale per il benessere e la salute della cute.

Per esempio, il tè verde rinomato per le sue proprietà disintossicanti e antiossidanti; i legumi che contengono vitamina B che favoriscono la rigenerazione cellulare e aumenta le difese naturali della pelle; verdura come pomodori e carote dalle proprieta antiossidanti che combattono l’azione dei radicali liberi e l’invecchiamento cutaneo; le mele ricche di vitamine B1, B2, A e vitamina C che agiscono sul metabolismo cellulare garantendone la rigenerazione e integrando la cute dei minerali persi e per finire cibi ricchi di Omega-3, come il pesce azzurro, che hanno proprietà antinfiammatorie e ridonano elasticità alla pelle migliorando il trofismo cellulare.

Ginnastica facciale
Ci affanniamo tanto per essere sempre in forma, in movimento, facendo attività fisica per mantenere il nostro corpo in ottima salute ma anche il nostro viso ha bisogno di un po’ di allenamento “fisico” per mantenersi in forma. Bastano 10 minuti al giorno e 5 semplici eserci per ringiovanire il viso e mantenere la tonicità della pelle a lungo dopo i trattamenti cosmetici.Per una fronte liscia e palpebre toniche
Questo esercizio previene il cedimento delle palpebre superiori e ridona eslasticità alla parte alta del viso prevenendo la formazione di rughe. Corrugate la fronte, aggrottando le sopracciglia, come se doveste imitare un viso imbronciato e contare fino a 10. Rilassate ora il viso e alzate le sopracciglia spalancando gli occhi. Ripetete tutto il ciclo 10 volte.Per occhi giovani e lucidi
Questo esercizio aiuta a contrastare i tipici segni dell’invecchiamento della pelle come le “zampe di gallina” o le palpebre pesanti.
Tenendo la testa ben ferma, ruotare lo sguardo in senso orario 5 volte. Spostare lo sguardo dall’alto verso il basso per 5 volte e infine spostare lo sguardo da destra a sinistra e in senso diagonale per altre 5 volte. Per rilassare gli occhi sbattete velocemente le ciglia di un occhio tenendo l’altro ampiamente aperto. Contare fino a 30 e ripetere l’esercizio con l’altro occhio.

 

Per zigomi pieni e corposi
Questo esercizio aiuta ad avere zigomi alti e ben definiti.
Fare con le labbra una vocale “o” molto aperta e subito dopo fare un’ampia “a”. Ripetere questo esercizio almeno 10 volte, dopo di che risucchiate le guance facendo la cosiddetta “faccia da pesce” e tenete questa posizione per 20 secondi. Rilassate il viso.

 

Per labbra più giovani
Questi esercizi aiutano a far lavorare i muscoli della bocca prevenendo antiestetiche striature intorno alle labbra e attenuando quelle già esistenti.
Raggrinzate le labbra e spingetele in avanti come se voleste dare un grande bacio ad una persona invisibile. Mantenere questa posizione per 5 secondi e poi rilassare.
Appoggiare le dita contro le labbra opponendo leggermente la resistenza e provare a sorridere.
Ripetete tutto il ciclo 10 volte.

 

Per il collo
Questo esercizio aiuta a ridurre il doppio mento. Mantenendo la testa ferma spingete in giù gli angoli della bocca. Sentite la tensione dei muscoli del mento e del collo per 5 secondi. Rilassate la bocca e ripetete il ciclo almeno 10 volte.

 

A cura di Simona Forti

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?