Regole d'oro per gambe da sogno

Lisce come la seta e tornite nei punti giusti. E’  così che vorremmo le nostre gambe in previsione della prova costume e dopo aver visto che nelle vetrine di tutti i negozi imperversano hot pants e minigonne cortissime, grandi cult della moda primavera estate di quest’anno. Inutile dirlo: dopo il torpore invernale l’obiettivo di ogni donna è una veloce remise en forme. Ecco allora un utile vademecum, da seguire, però, tutto l’anno.

Si comincia con sane abitudini di vita
Per essere belle le gambe devono prima di tutto essere in salute.
Meglio quindi ridurre, se non addirittura eliminare, alcool e fumo, grandi nemici di arterie e vene. Così come i cibi molto piccanti, l’eccessivo consumo di caffè, il soprappeso e la stitichezza, che ostacolano la circolazione, rendendo le gambe gonfie e pesanti e favorendo gli accumuli di cellulite.

L’alimentazione è un punto di partenza importante per ottenere buoni risultati, ecco perché è essenziale fornire all’organismo tutto quello di cui ha bisogno, bilanciando l’apporto dei nutrienti e assumendo ogni giorno la giusta quantità di carboidrati, proteine e grassi. Ma anche di vitamine e sali minerali, presenti soprattutto nella frutta e nella verdura, che è sempre meglio consumare in buona quantità. E poi è fondamentale bere in abbondanza, acqua naturale s’intende, almeno 1 litro e mezzo al giorno, fino ad arrivare a due nella stagione calda.
Infine, evitare indumenti che stringano troppo le cosce, come jeans molto aderenti e calze autoreggenti, o, almeno, cercare di portarli solo per poche ore al giorno.


Si continua con un regolare esercizio fisico

Il peggiore nemico della salute e della bellezza delle gambe è la sedentarietà. Il movimento, infatti, aumenta la velocità del flusso sanguigno e scioglie più facilmente il grasso sottocutaneo che tende ad accumularsi nelle cosce.
Basta un po’ di moto fatto regolarmente, come semplici passeggiate, meglio se con un buon passo, anche nell’acqua del mare, stando a bagno almeno fino alla vita.
E per chi vuole ottenere risultati specifici, ci sono gli esercizi mirati.
Per esempio, per assottigliare le cosce la corsa è l’ideale: fatta in piano, lentamente e a lungo, da un minimo di 20 minuti fino a un’ora e mezza, per tre volte la settimana.
Chi, invece, ha il problema opposto e le cosce le vuole tornite, deve lavorare sul quadricipite femorale, correndo in salita per 3-4 chilometri o, semplicemente, facendo per due volte tre piani di scale, salendo gli scalini a due a due. Oppure un esercizio veloce da eseguire ogni giorno è sedersi e rialzarsi dalla sedia dalle 20 alle 100 volte.
Lo stesso discorso vale per i polpacci: per renderli più sottili la corsa in piano è perfetta, altrimenti meglio quella in salita. Ottima la bicicletta, alzandosi spesso dal sellino per imprimere più forza sui pedali. Ma vanno bene anche le scale, fatte con un piede solo per 3-4 volte alla settimana, alternando tre scalini per piede, da un minimo di 9 a un massimo di 21.
 

Si finisce con una pelle perfetta
Tutto questo impegno risulterebbe vano se poi trascuraste il benessere della vostra pelle. Che effetto farebbero, infatti, due belle gambe, che però hanno l’aspetto di una grattugia?
Fondamentale, quindi, è l’idratazione, poiché sulle gambe sono presenti un numero minore di ghiandole sebacee, quindi la pelle si secca più facilmente e velocemente, apparendo ruvida e ispessita. Ecco perché è importante utilizzare tutti i giorni una buona crema idratante che restituisca il giusto nutrimento, preferibilmente dopo la doccia, spalmandola con un movimento che va dal basso verso l’alto per favorire la circolazione.
Questa pratica diventa più che mai importante in estate, quando l’esposizione al sole e l’acqua del mare rendono l’epidermide ancora più secca. Anche l’esfoliazione può fare la differenza nell’aspetto delle gambe, perché è un gesto di pulizia che aiuta a detergere la pelle in profondità e a rimuovere le cellule morte, stimolando i processi di rigenerazione cutanea. Ricordatevi però di scegliere sempre prodotti che garantiscano la qualità dei componenti. E dei risultati.

Gambe abbronzate più a lungo con lo scrub
L’abbronzatura indubbiamente rende le gambe più belle e per prolungare il suo effetto il più a lungo possibile è fondamentale lo scrub, che dev’essere delicato, non solo nei suoi componenti, ma anche nella modalità di applicazione.
Scegliete quindi un prodotto di qualità, che rispetti il pH della pelle. Evitate poi sfregamenti violenti che, insieme alle cellule morte, portano via anche quelle vive e cariche di melanina, creando macchie più scure e, di conseguenza, uno spiacevole effetto “a chiazze di leopardo”, se non, addirittura, abrasioni. Un’azione delicata, invece, favorisce il rinnovo dell’e pidermide, un colorito più omogeneo e un abbronzatura più duratura.

 

A cura di: Elena Magni

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?