Neurobica, ginnastica per la mente

Esiste una ginnastica per mantenere giovane il cervello?  Esiste un modo per evitare certi  imbarazzanti vuoti di memoria (dove ho lasciato le chiavi? Come si chiama il figlio di mio cugino? Ma davvero è oggi l’anniversario?). Sembrerebbe di sì.

Facciamo un passo indietro per capire perché con l’avanzare del tempo  il nostro cervello peggiora indubitabilmente  le sue “performance”

L’invecchiamento del nostro cervello dipende soprattutto dall’atrofizzazione dei dendriti che collegano tra loro le cellule nervose e che costituiscono la base della memoria. Per questo è  importante mantenere attivi  e “nutrire” i dendriti, in modo  da stimolare la capacità del cervello di collegare e trovare nuove connessioni tra le informazioni.

Come fare? Con la ginnastica della mente, appunto, la  neurobica . “La neurobica stimola modelli di attività neurale che creano maggiori connessioni tra le diverse zone del cervello e determinano da parte delle cellule nervose la produzione di neurotrofine che  possono aumentare in modo significativo la dimensione e la complessità delle ramificazioni dendritiche delle cellule nervose”*

L’allenamento neurobico si basa di fatto su due elementi:  provare esperienze nuove, fuori dalla routine  e usare tutti  i sensi, compreso il “senso emotivo”.  Anche le relazioni sociali sono molto importanti sia perché hanno un impatto emotivo significativo sia perché ci costringono a trovare soluzioni e modi di interagire di volta in volta diversi, in base alla situazione

Vediamo insieme alcuni esercizi.

Illustrazioni di Silvia Gherra
Contenuti a cura di  Francesca Memini


*Fonte: Katz-Rubin Fitness della mente, per migliorare la memoria e sviluppare la fantasia – RED edizioni
Tags:

 

eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?