Camminare almeno 20 minuti ogni giorno: un vero e proprio salvavita

Camminare almeno 20 minuti ogni giorno: un vero e proprio salvavitaNuove conferme su quanto la pigrizia possa nuocere alla nostra salute e su come l’attività fisica quotidiana possa fare la differenza.
Uno studio – condotto in Europa su un campione di oltre 300mila individui tra uomini e donne – dimostra non solo che la mancanza di esercizio fisico causi il doppio delle morti rispetto all’obesità, ma anche come siano sufficienti 20 minuti al giorno di camminata veloce per ridurre sensibilmente il rischio di morte prematura. Lo studio, condotto dall’Università̀ di Cambridge e recentemente pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition ha raccolto per 12 anni i dati relativi a peso, altezza, circonferenza e li ha messi in relazione al livello di attività fisica svolta (nulla, moderata, attiva).
Confrontando il numero dei decessi nel periodo di riferimento, si è osservato come svolgere quotidianamente un’attività fisica, anche blanda, riducesse sensibilmente il rischio di morte prematura. In particolare, i ricercatori hanno stimato che un moderato esercizio fisico quotidiano (quale può essere ad esempio una camminata veloce), che consenta di bruciare tra le 90 e le 110 calorie, possa ridurre il rischio di morte in una percentuale che varia dal 16 al 30 per cento. Non solo: numeri alla mano, lo studio ha dimostrato come la sedentarietà possa essere più dannosa dell’obesità: nel periodo di riferimento, infatti, il numero dei decessi correlati a inattività fisica era doppio rispetto alle morti legate all’obesità.
Insomma, l’esercizio fisico rimane uno dei migliori alleati della nostra salute: basta investire 20 minuti del nostro tempo per vivere meglio. E più a lungo.
A cura di Alessandra Ratti
Fonte: Science Daily

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?