Cuore: Giornata Mondiale 2019

Cuore: Giornata Mondiale 2019La Giornata Mondiale del Cuore si celebra ogni ultima domenica del mese di settembre che nel 2019 cade il 29 settembre. Quest’anno la World Heart Federation, che ha istituito la giornata, invita le persone di tutto il mondo ad essere Heart Heroes e a fare una promessa dal cuore a tutte le persone care: la promessa di mangiare più sano, muoversi di più e dire no al fumo.

 

Giornata Mondiale del Cuore

La Giornata Mondiale del Cuore è un’iniziativa nata nel 2000 ad opera della World Heart Federation, per aumentare la consapevolezza riguardo alle malattie cardiovascolari.

In Italia, ogni anno muoiono 127.000 donne e 98.000 uomini per le malattie cardio-cerebrovascolari, tra cui infarto, scompenso e ictus prima dei 60 anni. Questi numeri fanno riflettere sull’entità del fenomeno, in quanto rappresentano il 30% di tutti i decessi.

L’obiettivo della campagna promossa in occasione della Giornata Mondiale del Cuore è di informare e sensibilizzare la popolazione sull’importanza di un’efficace prevenzione delle malattie cardiovascolari che, ancora oggi, sono la prima causa di morte in Italia e nel mondo.

 

Heart Heroes

L’obiettivo del 2019 è di creare una comunità globale di Heart Heroes, ovvero di eroi difensori della salute del cuore. In occasione della Giornata Mondiale, la World Heart Federation chiama la popolazione ad attuare un cambiamento per il proprio bene e per quello delle persone che amiamo.

L’invito è di fare una serie di promesse dal cuore:

  • Una promessa alla propria famiglia di cucinare e mangiare cibi più
  • Una promessa ai propri figli di condurre uno stile di vita attivo, di dire no al fumo e di aiutare le persone vicine a smettere
  • Una promessa come professionista sanitario di aiutare i pazienti a smettere di fumare e abbassare i livelli di colesterolo
  • Una promessa come responsabile politico di supportare politiche che promuovono la salute del cuore delle famiglie e dei cittadini.

Solo in questo modo possiamo aiutare le persone a vivere più a lungo e in condizioni di salute migliori.

 

L’indagine dell’ISS sul rischio cardiovascolare

A partire dal 2018, l’ISSIstituto Superiore di Sanità – sta implementando la Health Examination Survey 2018-2019 che ha coinvolto uomini e donne dai 35 ai 74 anni residenti in 10 Regioni al Nord, al Centro e al Sud Italia.

L’obiettivo è quello di valutare alcuni fattori rischio delle malattie cardiovascolari, gli stili di vita (alimentazione, attività fisica, consumo di alcolici e fumo) e la presenza di condizioni di rischio (ipertensione arteriosa, obesità) per studiare gli andamenti temporali in campioni statistici, rappresentativi della popolazione generale e trovare soluzioni efficaci per la prevenzione del rischio cardiovascolare.

I dati raccolti verranno messi a confronto con quelli di indagini precedenti effettuate dall’Osservatorio epidemiologico cardiovascolare (Oec) 1998-2002 e dall’Osservatorio epidemiologico cardiovascolare/Health Examination Survey-Oec/Hes 2008-2012. 

Dalle indagini precedenti erano emersi alcuni dati interessanti per quanto riguarda:

  • La sedentarietà nel tempo libero, che è maggiore nelle donne (prevalenza di inattività fisica resta superiore al 40%)
  • L’abitudine al fumoche nel corso del tempo è diminuita più negli uomini che nelle donne, che comunque sono un numero inferiore (20,1 % contro il 23,8% degli uomini)
  • Le abitudini alimentari, che in linea di massima risultano corrette, se non per un eccessivo consumo di sodio e potassio: il consumo medio giornaliero di sale è risultato di 10,6 grammi negli uomini e di 8,2 grammi nelle donne, valori ben superiori al limite di 5 grammi di sale al giorno raccomandati dall’OMSOrganizzazione Mondiale della Sanità

Il confronto tra i dati delle indagini Oec 1998-2002 e Oec/Hes 2008-2012 con i risultati della Hes 2018-19 permetterà di valutare eventuali cambiamenti riguardo gli stili di vita, i fattori di rischio, la prevalenza di alcune condizioni a rischio cardiovascolare e più in generale delle malattie croniche.

La speranza è che le campagne educazionali, come quelle organizzate in occasione della Giornata Mondiale del Cuore, contribuiscano a diffondere informazioni utili per stimolare la popolazione ad agire verso il cambiamento di abitudini scorrette in un’ottica di prevenzione del rischio cardiovascolare.

 

Per scaricare l’opuscolo dedicato alla Giornata Mondiale del Cuore, clicca qui.

Per scoprire tutte le iniziative organizzate sul territorio italiano, clicca qui.

Visita il sito ufficiale della Giornata Mondiale del Cuore 2019 (in inglese) » www.world-heart-federation.org/world-heart-day

 

 

LEGGI ANCHE

Colesterolo: uno stile di vita sano riduce il rischio cardiovascolare »

Donne e infarto: troppo spesso si sottovalutano i sintomi »

Prevenzione del rischio cardiovascolare »

 

Reference
Istituto Superiore di Sanità – Health Examination Survey 2018-2019.

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Italia S.r.l.

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?