Diabete e Famiglia: Giornata Mondiale 2018

Il diabete è una patologia che colpisce oltre 400 milioni di persone nel mondo: 1 italiano su 3 ne è affetto, ma non lo sa. Come ogni anno, il 14 novembre si celebra la Giornata Mondiale del Diabete, che per il 2018 e 2019 sarà dedicata al tema “Famiglia e Diabete”.

 

Diabete: conoscerlo per prevenirlo

Nel mondo 1 persona su 11 soffre di diabete (425 milioni), ma si stima che nel 2030 questo numero salirà a 522 milioni. È fondamentale, dunque, saper riconoscere i sintomi del diabete per poter intervenire tempestivamente con controlli più approfonditi. Tra i principali sintomi si possono includere, prima di tutto: tanta sete, tanta pipì (tema di un’importante campagna a tutti i pediatri per sensibilizzarli sul riconoscimento precoce del diabete di tipo 1, malattia autoimmune che colpisce prevalentemente bambini e ragazzi, non prevedibile), problemi di vista, cali di energia, possibile insensibilità a mani e piedi e lentezza nella guarigione di ferite. È bene sottolineare, tuttavia, che il diabete di tipo 2, che si manifesta con maggiore frequenza nell’adulto e nell’anziano può decorrere per anni anche in modo silente (senza sintomi): non è raro scoprire di avere la glicemia alta magari quando si fa un esame del sangue per tutt’altro. Quindi è bene fare un controllo regolarmente, almeno una volta all’anno.

Il diabete può influire anche sulla sfera sessuale: come spiega Nicola Mondaini, Consigliere Nazionale della SIA, Società Italiana di Andrologia, questa malattia “ha un ruolo importante nell’insorgenza di disfunzione erettile, che oggi viene unanimemente considerata un indicatore di rischio cardiovascolare.”
La buona notizia è che l’80% dei casi di diabete di tipo 2 è prevenibile con l’adozione di uno stile di vita sano. Fare regolarmente attività fisica, di media intensità e seguire una dieta equilibrata e variata, senza porzioni eccessive, ricca di cereali integrali, povera di sale, zuccheri semplici e dolci, a favore di frutta, verdura, legumi e pesce (ricco di omega-3), sono buone abitudini non trascurabili per la salvaguardia della salute dell’individuo.

 

Un affare di famiglia

Il diabete coinvolge ogni famiglia”, è questo lo slogan scelto per la Giornata Mondiale del Diabete 2018. Il ruolo della famiglia, infatti, è fondamentale per poter mettere in atto quotidianamente uno stile di vita sano, che risulta essere la strategia di prevenzione più efficace per evitare l’insorgere del diabete. Questa malattia può essere invalidante non solo per chi ne è affetto, ma anche per le persone che lo circondano, che vengono inevitabilmente coinvolte nella gestione e cura della persona che ne soffre.

D’altro canto, se consideriamo che oltre 1 milione di bambini e adolescenti nel mondo hanno il diabete di tipo 1, ovvero quello di tipo autoimmune, capiamo quanto sia fondamentale che i familiari e le persone che passano molto tempo a stretto contatto con loro siano informati a cogliere i segnali premonitori (tanta sete, tanta pipì) e a segnalarli al pediatra.

 

Giornata Mondiale del Diabete 2018: eventi e iniziative

Dal 5 al 18 novembre oltre 500 città d’Italia si impegneranno a diffondere attivamente informazioni utili sulla prevenzione e il riconoscimento dei sintomi del diabete. Nelle piazze e nei banchetti organizzati dai volontari, sarà infatti possibile per i cittadini effettuare controlli gratuiti per valutare il rischio di sviluppare il diabete nei prossimi anni, nonché ritirare materiale informatico e ricevere suggerimenti sulla corretta gestione della malattia.

Per conoscere le iniziative più vicine a te, consulta il sito www.diabeteitalia.it/gmd

Per vedere il video spot della Giornata Mondiale del Diabete, clicca qui

 

LEGGI ANCHE

Il diabete »

Il diabete nel bambino »

Diabete gestazionale: se il glucosio è nemico della gravidanza »

 

 

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?