Fumo e differenze tra i sessi

Fumo e differenze tra i sessiUno studio recentemente pubblicato sul Journal of Neuroscience condotto dai ricercatori della Yale University ha evidenziato come uomini e donne rispondano diversamente alla sigaretta. Sotto analisi, il ruolo della dopamina, il neurotrasmettitore del piacere, indotto dalle sigarette. Utilizzando un nuovo metodo di scansione cerebrale, lo studio ha dimostrato come, fumando, il rilascio di dopamina avvenga con modalità e tempi differenti nell’uomo rispetto alla donna, e stimoli zone differenti del cervello. Nell’uomo la risposta è molto più massiccia e si verifica nella regione chiamata striato ventrale, una parte del cervello associata al piacere in risposta all’assunzione di una determinata sostanza (in questo caso la nicotina).
Nella donna, invece, la risposta al fumo coinvolge una piccola regione dorsale della parte di striato (putamen) associata all’abitudine. Sembrerebbe dunque trovare conferma il fatto che l’uomo fumi per piacere, spinto dall’effetto “gratificante” della sigaretta, mentre nel gentil sesso la sigaretta potrebbe essere una risposta abitudinaria a uno stato di stress o di depressione.
Questo potrebbe spiegare perché i trattamenti di disassuefazione al fumo siano più efficaci negli uomini, e aprire nuove strade per individuare approcci più idonei a smettere di fumare che tengano in considerazione le differenze di genere.
A cura di Alessandra Ratti

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?