Il buon sonno di tutta la famiglia riduce il rischio di obesità

Il buon sonno di tutta la famiglia riduce il rischio di obesità

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un ambiente familiare in cui tutti i membri della famiglia dormono bene è meno a rischio di obesità o sovrappeso: questo il risultato di un nuovo studio dell’Università dell’Illinois, pubblicata su Frontiers in Psychology.

Nello studio, che ha coinvolto 337 bambini in età prescolare insieme ai loro genitori, sono state confrontate le abitudini di comportamento relative al sonno rispetto alla prevalenza di obesità o sovrappeso. Per quanto riguarda i genitori, le buone abitudini considerate nello studio sono la quantità di sonno (almeno 7 ore a notte) e il rituale del pranzo in famiglia. Per quanto riguarda i figli sono stati considerati fattori protettivi dormire un numero di ore adeguato all’età (almeno 10 ore), la routine del pasto in famiglia, non avere la tv in camera e guardarla meno di due ore al giorno. Tra questi, il fattore determinante per ridurre il rischio di obesità è risultato la quantità del sonno, sia dei genitori che dei figli. Anche se il meccanismo non è ancora noto, sembrerebbe che il sonno aiuti a riequilibrare il metabolismo.

L’importanza di questo studio consiste nell’aver valutato contestualmente sia le abitudini dei genitori che quelle dei figli: è evidente infatti che le ore di sonno dei figli sono strettamente connesse con le ore di sonno dormite dai genitori e viceversa: “Sappiamo che i genitori non riescono a dormire bene fino a quando i loro figli non dormono”, ha detto Barbara H. Fiese responsabile dello studio e direttore del Family Resiliency Center dell’Università dell’Illinois.

Inoltre da un precedente studio della Dr.ssa Fiese, è emersa una pericolosa tendenza: i genitori che lavorano fino a tardi, ritardano anche la messa a letto dei figli, spostandola intorno alle 23 per poter trascorrere più tempo insieme. In questo modo però i bambini, che devono alzarsi per andare all’asilo o alla scuola materna, non dormono un numero di ore sufficiente.

Secondo la ricercatrice, per coltivare un buon sonno e ridurre il rischio di obesità, è necessario che genitori e figli rispettino gli orari sopraindicati, ma anche che si crei una sorta di rituale dell’addormentamento. Spegnere la tv e tutti i dispositivi elettronici almeno mezz’ora prima e dedicarsi ad attività rilassanti come leggere una fiaba insieme. Lo stesso rituale deve valere anche per gli adulti dopo che hanno messo a letto i figli: “Stiamo imparando sempre di più quanto sia importante staccare la spina per una mezz’ora prima di andare a letto. Ad un certo punto, spegnete i vostri dispositivi, anche gli e-book e dedicatevi a qualunque rituale che vi aiuti a rilassarvi abbastanza per dormire,” spiega la Dr.ssa Fiese.

Fonte: Science Daily , 9 giugno 2014

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?