Ipertensione: le donne più a rischio di eventi cardiovascolari

Ipertensione: le donne più a rischio di eventi cardiovascolari - EsseredonnaonlineLe donne che soffrono di pressione alta corrono rischi maggiori rispetto agli uomini: è quanto ha messo in evidenza un nuovo studio condotto da un team di studiosi del Wake Forest Baptist Medical Center, pubblicato su Therapeutic Advances in Cardiovascular Disease. Secondo i risultati emersi, i medici dovrebbero seguire protocolli di prevenzione e trattamento specifici  per le donne che soffrono di ipertensione e trattare la patologia in modo più aggressivo di quanto già non si faccia per gli uomini.

La ricerca è stata condotta su un campione di 100 volontari, tra uomini e donne, di età media di 53 anni che non seguivano alcun trattamento per l’ipertensione. Sono stati esaminati lo stato di salute del cuore e dei vasi sanguigni dei pazienti e, a parità di livello di ipertensione, è emerso  che le donne corrono un rischio maggiore del 30 – 40% di incorrere in eventi cardiovascolari.

“La comunità medica ritiene che la pressione alta sia un problema identico per entrambi i sessi e i trattamenti si basano su questa premessa”, ha spiegato il dottor Carlos Ferrario, professore di chirurgia alla Wake Forest Baptist e principale autore dello studio. “La nostra è la prima ricerca a considerare il sesso come un elemento cardine nella scelta della giusta terapia con agenti antipertensivi o nel basare la scelta di un farmaco specifico sui vari fattori che rappresentano l’elevazione della pressione sanguigna”.

Mentre  negli ultimi 20-30 anni si è registrato un calo significativo della mortalità per cause cardiovascolari negli uomini, lo stesso non è avvenuto per le donne.  Anzi le  patologie cardiovascolari sono divenute la principale causa di morte femminile negli Stati Uniti, rappresentando circa un terzo di tutte le morti;.

“I nostri risultati suggeriscono la necessità di comprendere meglio le basi specifiche dell’ipertensione femminile per adattare i trattamenti a questa popolazione vulnerabile. Occorre valutare nuovi protocolli, come i farmaci in quale combinazione e in qualche dosaggio, per trattare le donne ipertese”.

Fonte: AGI  7/01/214

A cura di Simona Forti

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?