Ipertiroidismo e cuore: probabile interazione con le aritmie cardiache

30 novembre 2012

ipertiroidismo e aritmieLe persone affette da ipertiroidisimo, la sindrome derivante dall’eccesso di ormoni tiroidei nel sangue, hanno un rischio maggiore di sviluppare aritmie cardiache, conosciute come fibrillazione atriale, rispetto alle persone che hanno una tiroide che funziona normalmente.
È quanto emerge da una ricerca condotta dal Gentofte University Hospital di Hellerup, in Danimarca, e pubblicata sul British Medical Journal.
I ricercatori hanno esaminato i dati raccolti da 586,560 soggetti che si sono sottoposti a test di controllo per la tiroide tra il 2000 e il 2010. Durante un periodo di controllo ogni 5 anni, il 3% dei pazienti, il cui 53% era composto da donne, ha avuto una diagnosi di fibrillazione atriale.
Rispetto ad un normale funzionamento della tiroide, il rischio di fibrillazione atriale – aritmia che origina negli atri del cuore – aumentava con la diminuizione del livelli di ormone che stimola la tiroide. Ad esempio i pazienti con lieve ipertiroidismo avevano il 30% di rischio in più, mentre quelli con una normale funzione tiroidea avevano solo il 12% di rischio in più.
Alle persone affette da ipotiroidismo – che hanno meno ormoni tiroidei presenti nel sangue – è stato associato quindi un minor rischio di fibrillazione atriale.
Gli autori della ricerca sottolineano che, anche se c’è una stretta associazione tra la fibrillazione atriale e l’attività della tiroide, non sono ancora in grado di dimostrare una diretta relazione di causa-effetto.
Tuttavia, ribadiscono, che questo loro studio è il primo a valutare l’associazione tra l’intero spettro di malattie della tiroide e il conseguente rischio di fibrillazione atriale in una popolazione di pazienti di medicina generale; e che questi risultati supportano lo screening a lungo termine per la fibrillazione atriale nei pazienti con malattie della tiroide.

Condurre una vita sana, con un’alimentazione a basso contenuto di grassi saturi e colesterolo e ricca di frutta, verdura e cereali, praticare una regolare attività fisica mantenendo un peso equilibrato ed evitare fumo e alcol, possono essere tutti elementi di grande aiuto nella prevenzione di aritmie cardiache e malattie cardiovascolari in genere.

Fonte: AGI 29/11/2012

A cura di Simona Forti

Pinterest

  

Tags: , , ,

14451
Thanks!
An error occurred!
Vota questo articolo

 

Print

Email
Print