Legamenti del ginocchio più a rischio di rottura nelle donne

11 gennaio 2013

Le donne che praticano molto sport hanno tre volte in più la possibilità di soffrire di rotture del legamento crociato anteriore (LCA), una delle lesioni più comuni del ginocchio, rispetto agli atleti uomini.
È quanto emerge da uno studio condotto dal Department of Orthopaedics and Rehabilitation della Yale University.

legamenti del ginocchio - EsseredonnaonlineIl legamento crociato anteriore è uno dei quattro principali legamenti del ginocchio e connette il femore alla tibia.
La ricerca, descritta sul Journal of the American Academy of Orthopaedic Surgeones, ha dimostrato che le caratteristiche del ginocchio femminile possono contribuire ad una maggiore tendenza alla rottura dei legamenti.
“La maggiore partecipazione delle donne alle attività sportive agonistiche nel tempo ci ha permesso di scoprire le vulnerabilità delle atlete alle rotture del legamento crociato anteriore” ha spiegato Karen Sutton, autrice dell’indagine.
“Si tratta di un incidente doloroso che prevede lunghi periodi di recupero e pause prolungate prima di poter tornare ad allenarsi”.

Ciò che rende le donne più soggette a tali rotture sembra essere la maggiore grandezza dell’angolo quadricipitale; l’angolo in cui il femore incontra la tibia e che, date le caratteristiche anatomiche femminili, può causare una maggiore trazione dei muscoli del ginocchio durante l’attività fisica, contribuendo all’aumento delle lesioni tra le donne.

A tal proposito lo studio segnala l’importanza di considerare tali differenze anatomiche, tra uomini e donne, durante gli interventi chirurgici ricostruttivi dei legamenti rotti e gli allenamenti.

Inoltre è di fondamentale importanza per le atlete prevenire questo tipo di infortuni: “Tutte le atlete donne , fin dall’adolescenza dovrebbero adottare tecniche di allenamento specifiche, spiega la Sutton. Dovrebbero imparare il modo corretto di atterrare da un salto, aumentare la forza di tutti quei muscoli che possono avere un effetto protettivo dell’ LCA – e lavorare sulle reazioni del corpo ai cambiamenti di direzione e velocità”

 Fonte Agi.it 10/01/2013

A cura di Simona Forti

Pinterest

  

Tags: ,

14683
Thanks!
An error occurred!
Vota questo articolo

 

Print

Email
Print