L’innamoramento dura di più grazie alla dopamina

Grazie all’uso della risonanza magnetica funzionale la Stony Brook University di New York è riuscita a dimostrare che l’amore può durare a lungo grazie alla dopamina, un neurotrasmettitore associato al piacere. A 10 donne e sette uomini, sposati mediamente da 21 anni e ancora innamorati dei rispettivi partner sono state mostrate le foto di sconosciuti, di amici e del partner mentre contemporaneamente venivano analizzate le loro attività cerebrali: è emerso che l’area ricca di dopamina, quella segmentale ventrale, rispondeva in modo maggiore se la foto mostrata era quella del partner. Lo stesso tipo di attività cerebrale era stata registrata nelle persone che avevano dichiarato di essere innamorate da meno di un anno. Inoltre, l’attività dopaminergica più elevata si registrava nei i soggetti che nei questionari erano risultati più inclini al romanticismo.

 

Fonte: Mente e Cervello marzo 2011

eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?