Malattie sessualmente trasmesse: sempre più i giovani colpiti

MST sempre più i giovani colpitiSono sempre più i giovani ad essere colpiti dalle malattie sessualmente trasmissibili. “In Italia il 3% dei ragazzi e il 5% delle ragazze sotto i 25 anni di età hanno già contratto un’infezione di tipo sessuale. In particolare, 400 di loro ogni anno si infettano con HIV e i casi di condilomatosi tra maschi e femmine dai 14 ai 19 anni sono triplicati dal 2004 al 2009”. A far luce sull’entità di questo fenomeno grave e così diffuso e spesso poco considerato, è il direttore del centro operativo Aids dell’Istituto Superiore di Sanità, Barbara Suligoi, intervenuta alla conferenza stampa organizzata dalla Federazione Italiana dei medici pediatri sulla medicina di genere dell’infanzia e dell’adolescenza.

Un fenomeno che sembra essere non solo italiano:  nel mondo infatti ogni anno 111 milioni di giovani sotto i 25 anni si ammalano di infezioni sessuali di tipo batterico e “si presume che contando anche quelle virali, la cifra possa triplicare”, spiega la Suligoi.
Questo genere di infezioni possono causare l’insorgenza di malattie dell’apparato riproduttivo. La Chlamydia ad esempio, è la prima causa di sterilità se non trattata con antibiotici e riguarda ben l’8,3% delle ragazze sotto i 19 anni.

Ma altissima è anche la diffusione dell’HPV: in tutta Europa, ogni anno si contano  ben 700mila casi di condilomi e carcinomi correlati a questi virus e i tumori riguardano 32mila donne e oltre 15mila uomini.

Anche in Italia i numeri non sono da meno, il 10% delle donne e il 60% degli uomini ha contratto il virus dell’HPV; e il picco più alto, il 25%, si è manifestato tra le giovanissime sotto i 20 anni di età.

Fonte Corriere 18/09/2013

A cura di Simona Forti

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?