Prevenzione dell’ictus nelle donne: presentate le nuove linee guida

7 marzo 2014

Prevenzione dell'ictus nella donna - esseredonnaonlineUn recente studio pubblicato su “Stroke”, la rivista scientifica ufficiale dell’American Heart and Stroke Association (AHA/ASA), ha delineato per la prima volta le linee guida ufficiali su rischio e prevenzione dell’ictus nella donna.

Dai dati raccolti è emerso che lictus rappresenta la terza causa più probabile di morte nella donna; e, secondo l’incremento demografico della popolazione che prevede che oltre il 19% della popolazione mondiale – circa 72 milioni – avrà a breve più di 65 anni, nel futuro una donna su cinque sarà colpita da ictus cerebrale e di queste circa la metà riporterà con gravi deficit funzionali e cognitivi: circa 200.000 donne disabili in più rispetto agli uomini.

Secondo le linee guida dell’AHA/ASA oltre ai ben noti fattori di rischio quali la fibrillazione atriale, il diabete mellito, lobesità, la sindrome metabolica, il fumo e lipertensione, ce ne sono alcuni tipici e peculiari della donna: quelli legati ai cambiamenti ormonali durante la gravidanza e ad alcune condizioni patologiche ad essa correlate come la preeclampsia e il diabete gestazionale, i contraccettivi orali e la loro assunzione soprattutto in donne che soffrono di emicrania con aura e che fumano, e infine i cambiamenti ormonali legati alla menopausa. A questi si aggiungono poi alcuni fattori emergenti di grande importanza come la depressione e lo stress psicosociale.

“Il rischio di avere un ictus per la donna è aumentato in almeno tre periodi distinti della sua vita, in età giovane tra i 20 e i 35 anni, in età peri-menopausale tra i 45 e i 55 anni e in età anziana oltre gli 85 anni: questo andamento del rischio cerebrovascolare nel corso della vita della donna corrisponde perfettamente alla distribuzione dei fattori di rischio descritta nelle linee guida dell’AHA/ASA” – spiega la dottoressa Paola Santalucia, neurologa e cardiologa presso l’ospedale Policlinico di Milano e vicepresidente di ALT, Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari.

“La donna giovane infatti ha un profilo di rischio molto particolare legato all’assetto ormonale naturale, alla contraccezione e alla gravidanza. Il periodo peri-menopausale e la menopausa rappresentano il momento critico di transizione nella vita della donna in cui viene meno il meccanismo protettivo degli ormoni femminili rispetto alla manifestazione della malattia cardiovascolare ed in ultimo la longevità della donna la espone ad un rischio maggiore di eventi in età avanzata. La conoscenza, il riconoscimento, l’attenzione ed il controllo dei fattori di rischio che riguardano la donna in modo unico o che sono più frequenti nel sesso femminile, unitamente alla valutazione del profilo di rischio in rapporto al sesso ed all’età rappresentano gli elementi indispensabili per promuovere ed implementare la personalizzazione delle cure in un contesto demografico in cui le donne anziane sono la maggioranza”.

Sempre secondo le linee guide dell’AHA/ASA, prevenire le malattie cardio e cerebrovascolari da trombosi sarebbe molto facile; talmente facile che risulta incomprensibile il previsto aumento di queste malattie pronosticato per i prossimi anni. Smettere di fumare, controllare e ridurre il peso, aumentare l’attività fisica, ridurre il consumo di sale e di cibi conservati e poco sani, verificare periodicamente il livello della pressione del sangue e della glicemia, del colesterolo e correggere quel che può essere corretto: cambiare in meglio il proprio stile di vita è efficace quanto prendere i farmaci, che non vanno temuti ma che vanno assunti solo quando necessario.

“Queste linee guide rappresentano una pietra miliare nel progresso dell’epidemiologia e della appropriatezza delle cure e della prevenzione. È il primo documento esteso ed esaustivo dedicato al rischio ed alla prevenzione dell’ictus specificatamente nella donna”. conclude la dottoressa Paola Santalucia.

A cura di Simona Forti

Fonte: Alt Onlus, 6 marzo 2014

Pinterest

  

Tags: , , , ,

16858
Thanks!
An error occurred!
Vota questo articolo

 

Print

Promotion: i Prodotti di Mylan Spa
Email
Print