Se i bambini preferiscono i detersivi ai giocattoli

Candeggina, vernici e smacchiatori. Questi i pericolosissimi prodotti che i bambini preferiscono ai giocattoli studiati e creati per la loro età.
Sconcertante ma purtroppo reale, il risultato emerso da una ricerca olandese condotta da un’agenzia pubblicitaria commissionata dal governo olandese per promuovere una “casa sicura”.
L’indagine
L’esperimento ha rivelato come i bambini siano maggiormente attratti da bottiglie e contenitori di prodotti chimici piuttosto che dai normali giocattoli a loro disposizione.
La ricerca è stata condotta dando a bambini da 1 a 4 anni la scelta di poter giocare con un giocattolo appropriato alla propria età e una bottiglia colorata di un detergente o sostanza tossica qualsiasi.
Durante l’esperimento sono state utilizzate delle telecamere nascoste in grado di tracciare il movimento degli occhi e rilevare su cosa fosse maggiormente focalizzata l’attenzione del bambino, e dei sistemi di misurazione del battito cardiaco per valutare la maggiore eccitazione del bambino nei confronti del gioco scelto.
Il dato
Al termine dello studio più del 50% dei bambini erano stati attirati maggiormente dai detersivi piuttosto che dai giocattoli proposti; nello specifico il 50% ha optato per lo smacchiatore, il 64% per la vernice e ben l’82% ha mostrato un’attrazione quasi fatale per un flacone di candeggina.
Ciò che porterebbe i bambini a scegliere un detersivo piuttosto che un giocattolo sarebbe principalmente la forma e i colori con cui contenitori, di queste sostanze tossiche, sono prodotti.
La prevenzione comincia da te
È importantissimo quindi “non dare ai bambini la possibilità di scegliere”, come recita anche il messaggio principale che la campagna di sensibilizzazione vuole trasmettere, cercando di prevenire possibili incidenti anche fatali mettendo in atto piccoli ma efficaci accorgimenti in casa:

  • tenere detergenti e altre sostante tossiche in luoghi non raggiungibili dal bambino, come un ripiano della dispensa possibilmente alto e magari chiuso a chiave;
  • non lasciare in giro, nemmeno dentro borse, beauty-case o comodini, medicinali e altri prodotti farmaceutici;
  • evitare di travasare prodotti chimici per la pulizia o manutenzione della casa dentro contenitori o bottiglie normalmente utilizzati per il cibo o in cucina, ma lasciarli nelle originali confezioni in modo da non confonderli e permettere che entrino in possesso del bambino.

A cura di Simona Forti

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?