Sigaretta elettronica: tre istituti scientifici per verificarne l’efficacia

Lo IEO (Istituto Europeo di Oncologia) di Milano ha presentato un protocollo scientifico per misurare l’efficacia della sigaretta elettronica nella disassuefazione dal fumo su pazienti con tumore o infarto miocardio recente, che da almeno dieci anni fumino almeno 10 sigarette al giorno; il protocollo sarà in aggiunta alla consueta attività di counselling esercitata in questi casi da specialisti. Carlo Cipolla, direttore dell’Unità di Cadiologia e Centro Antifumo dello Ieo, osserva: «Oggi annunciamo l’avvio di un protocollo scientifico per testare la sigaretta elettronica nel contesto più difficile: quello dei malati importanti che si trovano nella necessità ‘immediata’ di dover smettere di fumare, senza avere il tempo di poter accedere e seguire un protocollo completo che richiede mesi di terapie combinate». L’iniziativa dello Ieo, realizzata in collaborazione con l’Istituto San Raffaele e il Centro Cardiologico Monzino, coinvolgerà per due mesi 126 pazienti con follow-up a sei mesi. Secondo i ricercatori dello Ieo la sigaretta elettronica potrebbe rivelarsi efficace soprattutto nelle prime fasi della disassuefazione dal fumo, quelle psicologiche legate alla gestualità.

 

Fonte: Sanità News, 26 maggio 2011

eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?