Smettere di fumare? E’ più facile se lo si fa in due

Smettere di fumare? E’ più facile se lo si fa in dueUn vecchio detto popolare recita “mal comune, mezzo gaudio”; ed effettivamente quando si è in due a dover affrontare situazioni che possono diventare difficili da gestire, tutto sembra più semplice e le possibilità di successo aumentano.
E così, anche per chi vuole seriamente smettere di fumare, la soluzione migliore è quella di provarci in coppia.
A sostenerlo, con cognizione di causa, arriva uno studio d’oltreoceano che per 9 anni ha seguito circa 4500 coppie di sposi di età compresa tra i 45 e 64 anni.
Obiettivo dello studio era quello di valutare l’importanza del ruolo del partner rispetto al fumo e comprendere quanto questo possa influenzare il comportamento dell’altro.
Dall’analisi è emerso che la probabilità che persone che avevano un compagno/a fumatore/fumatrice smettessero di fumare si riduceva sensibilmente. Si è osservato inoltre – ma solo nelle donne – come tale probabilità invece aumentasse se il proprio compagno era un ex fumatore. Differentemente tale influenza non si osservava se i ruoli di fumatore ed ex fumatore si invertivano.
Ad ulteriore sostegno di queste conclusioni arrivano anche i dati di un recente studio condotto dallo University College di Londra che hanno evidenziato come un fumatore è due volte più facilitato a dire addio al tabagismo se il partner non fuma e ben 10 volte più propenso a smettere se il proprio partner è fumatore e nel frattempo cessa di fumare.
Secondo Sarah Jackson, autrice dello studio londinese, questi dati possono avere un risvolto importante e determinante nell’ambito della pubblicità e delle campagne di sensibilizzazione normalmente rivolte ai singoli individui.
Se il target diventasse la coppia, le percentuali di successo, e l’effetto domino che ne scaturirebbe, potrebbero avere importanti implicazioni nella lotta contro il fumo.
Non è facile stabilire se tale influenza positiva nello smettere di fumare nasca più da una tendenza a specchiarsi nei comportamenti della persona amata o da quella sana competizione che può instaurarsi nella coppia quando uno dei due decide di migliorare le proprie abitudini di vita; c’è da dire però che persone sposate, o coinvolte in relazioni stabili, sono meno esposte a rischi di malattie cardiache e tumorali e questo molto probabilmente grazie all’azione psicologica positiva di una relazione d’amore.
È importante ricordare infatti quanto smettere di fumare sia fondamentale per la salute non solo per il singolo individuo; il fumo passivo a cui sono sottoposti figli o altri componenti della famiglia è allo stesso modo dannoso per la loro salute oltre a spingerli un giorno a fumare dato l’esempio dei propri genitori.
A cura di Simona Forti
Fonti:
Infermieri per la salute
Corriere della Sera

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?