Suggerimenti per una relazione felice da una coppia di scienziati

Una specie di guida con i giusti consigli d’amore è stata pubblicata da coppia di scienziati americani: Amir Levine, psichiatra e neuroscienziato, e Rachel Heller, psicologa della Columbia University; il titolo è Attached. The New Science of Adult Attachement and How it Can Help You Find, and Keep Love.
I due autori, studiando le relazioni fra adulti, concludono che è la comprensione del proprio ruolo nella coppia che aiuta a trovare e mantenere l’amore. Levine e Heller affermano: «La gente vive di falsi miti a causa dei quali le storie d’amore diventano una perdita di tempo; noi riassumiamo per i lettori i molti studi scientifici che sono stati fatti sulle relazioni amorose fra adulti e sulla ‘Scienza dell’attaccamento adulto’». 
Il rapporto amoroso è influenzato dalle precedenti esperienze affettive e sessuali dei partner e dal modo con cui sono state vissute. Tre le categorie in cui gli autori del libro dividono i protagonisti della coppia: gli Ansiosi, gli Evitanti, i Sicuri. Gli Ansiosi, il 21% delle persone, sono spesso indecisi, hanno un’autostima scarsa, vivono le proprie scelte con insicurezza e paura; pur cercando una relazione intima, la vivono con continui dubbi sulla qualità del rapporto e sulla durata dell’affetto del partner. Gli Evitanti, circa il 25%, sono distaccati, la propria autostima è vissuta in forma narcisistica e con disagio sociale, in quanto l’intimità con altri è percepita come una perdita di indipendenza e quindi limitano al massimo le occasioni di vicinanza; i Sicuri sono i più numerosi, il 54%, godono di grande autonomia, sono in grado di affermare e gestire la propria autostima, hanno frequenti relazioni perché vivono a proprio agio l’intimità. Un restante 4% raduna in sé le caratteristiche di diverse categorie. Levine ed Heller hanno messo a punto un test in base al quale si può comprendere a quale categoria si appartiene; poi è necessario comprendere a quale categoria appartiene il partner studiandone i comportamenti o considerando le difficoltà che può aver incontrato nelle relazioni passate. Secondo gli studiosi è possibile cambiare l’altro ma con tempi che possono non essere quelli desiderati e molto dipende anche dalle caratteristiche dei partner: un Sicuro potrà indurre al cambiamento il partner Ansioso ma difficilmente può capitare il contrario; l’importante è assicurarsi che l’altro voglia impegnarsi a cambiare. Affermano gli autori: «Una relazione serena agisce beneficamente sull’organismo mentre è dimostrato che la fine di una storia è una vera e propria ferita per il cervello. All’inizio di un rapporto o quando le cose non vanno non bisogna domandarsi “Mi piace davvero?” bensì “Ha la stoffa adatta per me?”».

Fonte: repubblica.it, 16 febbraio 2011

eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?