Troppi chili in gravidanza aumentano il rischio di obesità infantile

Troppi chili in gravidanza aumentano il rischio di obesità infantileL’eccessivo aumento di peso in gravidanza incrementa, il rischio di obesità per il nascituro, già all’età di 7 anni.
È quanto emerge da una ricerca condotta dalla Mailman School of Public Health della Columbia e pubblicata sulla rivista “Maternal & Child Nutrition”.
Lo studio è stato condotto su una popolazione multietnica composta da donne domenicane e afro-americane tra il 1998 e il 2013 residenti a Northern Manhattan e Sud Bronx, delle quali il 45% erano in sovrappeso o obese mentre il restante 64% aveva preso molto più peso durante la gravidanza di quanto raccomandato dalle linee guida dell’Istituto di Medicina dal 2009.
Linee guida stilate per assistere le future mamme durante la gravidanza, la nascita e il mantenimento della propria salute sul lungo termine, che raccomandano alle donne incinte di mantenere il loro aumento di peso entro i valori impostati in base al loro indice di massa corporea pre-gravidanza.
Dai dati è emerso che, all’età di 7 anni, circa il 22% dei bambini erano obesi e che, in media, il 24% della loro massa corporea era composto da tessuto adiposo.
“Questo è il primo studio che valuta gli effetti a lungo termine dell’aumento di peso durante la gestazione, in una popolazione urbana multi-etnica contemporanea a basso reddito, caratterizzata da un alto rischio di obesità”, ha osservato Elizabeth Widen una delle ricercatrici.
La maggior parte degli studi precedenti che avevano esaminato gli effetti a lungo termine dell’aumento di peso durante la gravidanza si erano limitati ad osservare il peso, l’altezza, la dimensione corporea del nascituro in generale piuttosto che analizzare e stimare la quantità di grasso corporeo e viscerale presente.
“I nostri risultati suggeriscono che l’aumento di peso in gravidanza, sopra le raccomandazioni dell’Istituto, è fortemente associato una maggiore quantità di grasso addominale e la presenza di obesità durante l’infanzia”; ha aggiunto Andrew Rundle, professore associato del dipartimento di epidemiologia della Mailman School.
“Aumentare un po’ di peso durante la gravidanza è normale, ma le donne hanno bisogno di sapere che prendere troppi chili può seriamente mettere il loro bambino a rischio di essere obesi durante l’infanzia e l’età adulta, e di sviluppare future malattie croniche. Per questo motivo è necessario capire come poter supportare al meglio le donne in gravidanza affinché rimangano in buona salute mantenendo un ragionevole aumento di peso durante la gestazione”, ha infine aggiunto Andrew Rundle.
A cura di Simona Forti
Fonte: Science Daily

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?