Tumore al colon-retto: attenzione ai carboidrati

Tumore al colon-retto: attenzione ai carboidratiUna dieta ricca ed equilibrata è uno dei cardini fondamentali per il mantenimento di un buono stato di salute generale,
ma, complice lo stile di vita frenetico, troppo spesso cediamo a pasti veloci e poco salutari quasi sempre ricchi di grassi, zuccheri e carboidrati raffinati.
Sono proprio quest’ultimi a finire ancora una volta sul banco degli imputati: secondo uno studio condotto dall’Università di Toronto e pubblicato sul magazine Cell, una dieta troppo ricca di carboidrati, soprattutto raffinati, aumenterebbe il rischio di sviluppare il cancro al colon-retto.
Ciò che è emerso dai test condotti su topi, i cui geni anti-cancro chiamati Apc e Msh2 presentavano delle mutazioni, è una fortissima relazione pericolosa tra infiammazione, alimentazione e microbiota, quella che comunemente viene chiamata “flora intestinale”.
Nello specifico queste cavie sono state trattate in due modi diversi al fine di raggiungere dei risultati che confermassero l’ipotesi degli scienziati.
Quando i topi venivano trattati con antibiotici o alimentati con una dieta povera di carboidrati la proliferazione di cellule tumorali nell’intestino e nel colon subiva una consistente diminuzione; quando invece venivano alimentati con una dieta ricca di carboidrati la proliferazione delle cellule e i tumori tornavano a crescere sensibilmente.
Secondo i ricercatori, la spiegazione di tale fenomeno è da attribuirsi all’operosità del microbiota intestinale, l’insieme di microorganismi che popolano il nostro intestino che, metallizzando i carboidrati ingeriti, causano la proliferazione delle cellule intestinali e lo sviluppo di tumori in soggetti geneticamente predisposti.
“Abbiamo stabilito un collegamento diretto – specifica Alberto Martin, autore della ricerca – tra la genetica e la popolazione microbica intestinale, i nostri risultati suggeriscono quindi che una dieta a basso contenuto di carboidrati potrebbe essere utile per i soggetti che sono geneticamente predisposti al cancro del colon-retto”.
Da qui il consiglio di seguire ancora di più la nostra già tanto premiata dieta mediterranea – ricca di frutta, verdura, cereali integrali, pesce e olio d’oliva – che grazie al suo importante effetto protettivo verso questa malattia è in grado di ridurre il rischio di ammalarsi persino del 46%.
A cura di Simona Forti
Fonte: Molecular Cell

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?