Tumore e carne rossa: una relazione pericolosa

28 gennaio 2015

Tumore e carne rossa: una relazione pericolosaTutta colpa di uno zucchero, il Neu5Gc: questo il risultato di un importante studio condotto dall’Università della California e dalla San Diego School of Medicine, pubblicato recentemente su Proceedings of the National Academy of Sciences, volto a chiarire perché un eccessivo consumo di carni rosse possa aumentare, nell’uomo, il rischio di sviluppare una forma tumorale.

Il Neu5Gc è uno zucchero naturalmente presente nella maggior parte dei mammiferi – e quindi anche nella carne che mangiamo – ma assente nell’uomo, e quindi identificato dal nostro organismo come estraneo. Questo potrebbe essere il fattore che trasforma la carne rossa – soprattutto manzo, maiale e agnello, principali fonti di Neu5Gc nella nostra dieta – in un potenziale elemento cancerogeno.
Dai risultati dello studio emerge come il Neu5Gc (zucchero biodisponibile, quindi facilmente distribuito ai tessuti attraverso la circolazione sanguigna) una volta ingerito attraverso la carne che mangiamo, venga riconosciuto come estraneo e attivi la risposta difensiva del nostro sistema immunitario, dando origine a un’infiammazione cronica e sistemica dell’organismo. Studi precedenti hanno evidenziato il ruolo dell’infiammazione cronica nello sviluppo di tumori.
Come sono arrivati a queste conclusioni? I ricercatori hanno creato una popolazione di cavie prive di Neu5Gc – come nell’uomo – divisa in due gruppi: il primo gruppo, che ha seguito una dieta ricca di Neu5Gc, ha sviluppato una condizione di infiammazione cronica e sviluppo di tumori ben 5 volte maggiore rispetto al gruppo di controllo.

Pinterest

  

Tags: , , ,

18488
Thanks!
An error occurred!
Vota questo articolo

 

Print

Email
Print