Una questione molto intima: le abitudini delle donne in tema di igiene

Il 25 giugno 2019 a Milano si è tenuta la conferenza dal titolo “Una questione molto intima: la voce delle donne e dei professionisti del settore”, promossa da Mylan, con l’obiettivo di esplorare le abitudini delle donne in tema di igiene intima e sfatare alcuni miti che ancora si legano al tabù dell’intimità femminile.

 

A proposito di intimità femminile

In occasione della conferenza, sono stati presentati i risultati di due indagini, condotte da Edelman Intelligence e IQVIA, focalizzate sulle abitudini intime delle donne e sul ruolo centrale di ginecologo e farmacista. Ne hanno discusso la Prof.ssa Alessandra Graziottin – Direttore del Centro di Ginecologia Ospedale San Raffaele Resnati di Milano, il Dott. Filippo Murina, Responsabile Servizio di Patologia del Tratto Genitale Inferiore Ospedale V. Buzzi – Università degli Studi di Milano, Isabella Cecchini, Head of Primary Market Research IQVIA e Anne-Marie Van de Kieft, Head of Marketing Mylan Italia.

 

Il benessere intimo al femminile

La Prof.ssa Graziottin, moderatrice dell’incontro, ha aperto i lavori sottolineando l’importanza del prendersi cura del proprio benessere intimo e sfatando alcuni miti spesso legati alle false informazioni che le donne leggono sul web, per esempio l’idea che lavarsi di frequente pulisca meglio la pelle o che i detergenti profumati e schiumogeni sian
o più efficaci. 

Infatti, sottolinea l’Esperta, “standard igienici inadeguati correlano con minori controlli sanitari e ginecologici, maggior rischio di patologie genitali e di Malattie Sessualmente Trasmesse (MTS); diagnosi più tardive. E sono anche specchio del rapporto che la donna ha con il mondo dei social e le molte fake news del “Dr. Google”. Di converso, la qualità dell’igiene intima è uno specchio del rapporto che la donna ha con un’appropriata  cultura della salute. Questa modula poi il rapporto con il proprio corpo, con la propria sessualità, ma anche con la sessualità di coppia”.

Il dott. Murina ha condiviso con i presenti le regoleper una corretta igiene intima, con l’obiettivo di trasmettere le migliori abitudini per il rispetto dell’ecosistema vulvare, di cui ha fornito un’accurata spiegazione. Infatti, sostiene il dott. Murina, “una corretta igiene intima deve avere la funzione di detergere in modo corretto, preservare la fisiologia della regione vulvare e supportare in caso di disturbi e patologie vulvari che richiedano idratazione e protezione”.

 

 

 

 

Le abitudini delle donne in tema di igiene intima

Nel corso della tavola rotonda, sono stati esposti i dati della ricerca condotta da Edelman Intelligence che ha evidenziato la percezione delle donne riguardo la loro femminilità e le loro abitudini in fatto di igiene intima.

Lo studio dimostra quindi come per molte donne detergere l’area intima non sia solo un tema di igiene, ma soprattutto di self-care: il 67% dichiara che una corretta routine di igiene intima favorisce uno stato generale di buona salute e il 52% afferma che contribuiscea farle sentire sicure di se stesse.


Mylan, attraverso il brand Saugella, vuole parlare apertamente e abbattere i tabù, supportando le donne nel loro percorso di consapevolezza verso se stesse. Ampliando il concetto di igiene intima femminile (spesso limitato al solo concetto di detersione), Saugella si propone di promuovere il passaggio a una più ampia definizione di benessere intimo femminile.” – ha commentato Anne-Marie Van de Kieft, Head of Marketing Mylan Italia.

 

 

Il ruolo del ginecologo e del farmacista

Dei risultati della ricerca condotta da IQVIA ha parlato Isabella Cecchini, Head of Primary Market Research IQVIA, sottolineando l’importanza del ginecologo e del farmacista nel guidare le scelte delle donne quando si tratta di igiene intima.

Dall’indagine, infatti, emerge che circa 9 ginecologi su 10 sostengono che sia importante dare consigli relativi all’intimate care e il 93%si sente particolarmente coinvolto nel fare informazione.

I driver di scelta di un prodotto per la detersione intima da parte del ginecologo sono soprattutto legati alla sicurezza (73%), all’ampia gamma di prodotti (47%) e all’efficacia (38%). Il prezzo sembra essere un aspetto secondario.

Anche il farmacista riconosce l’importanza del proprio ruolo: l’82% del campione si sente coinvolto nel consigliare prodotti per l’igiene intima.

 

Saugella Acti3

Per rispondere alle esigenze della corretta cura dell’intimità femminileMylan ha lanciato un nuovo prodotto della linea Saugella: Saugella Acti3, che agisce favorevolmente su tutte le componenti del benessere intimo, donando: una protezione attiva e prolungata grazie alla presenza dell’estratto di timo e dello zinco; rispetto del benessere intimo, per la sua formula delicata che non altera la struttura cutanea intima; protezione dai fastidi intimi.

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Spa

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?