Ictus e malattie cerebrovascolari: i consigli per la prevenzione

Ictus e malattie cerebrovascolari: i consigli per la prevenzioneIctus e malattie cerebrovascolari: la prevenzione primaria è l’arma più efficace per combatterle. È quanto emerge dal documento redatto dall’Alleanza Italiana per le malattie cardio-cerebrovascolari, in collaborazione con il Ministero della Salute, sul tema della prevenzione di queste malattie e della promozione di stili di vita salutari.

 

Le malattie cerebrovascolari

 Le malattie cerebrovascolari, di cui l’ictus è la manifestazione clinica più frequente, sono la seconda causa di morte e la terza causa di disabilità a livello mondiale. Con l’invecchiamento della popolazione, si prevede nel tempo un incremento sia dell’incidenza totale dell’ictus, sia del carico sociale, per il paziente e per i familiari, conseguente alla disabilità post ictus.

L’Alleanza Italiana per le malattie cardio-cerebrovascolari, in collaborazione con il Ministero della Salute, Società scientifiche, Associazioni dei pazienti e altri Enti operanti nel settore, ha elaborato il documento “Prevenzione delle malattie cerebrovascolari lungo il corso della vita”, un testo di carattere scientifico ed evidenced based, che affronta la tematica della prevenzione delle malattie cerebrovascolari, con particolare riferimento all’ictus.

L’obiettivo del documento è di evidenziare i principali fattori di rischio e di promuovere stili di vita salutari, tenendo conto delle peculiarità delle diverse età della vita e della gravidanza, nonché di fornire suggerimenti su quando chiamare il medico o il 112 e su come comportarsi quando si hanno condizioni cliniche a rischio.

 

I principali fattori di rischio

Nel documento si evidenziano i principali fattori di rischio per ictus e malattie cerebrovascolari, ossia tutte le condizioni ne che favoriscono lo sviluppo. Essi sono:

 

Ictus e malattie cerebrovascolari: come prevenirle

Come viene sottolineato nel documento, “la prevenzione primaria è l’arma più importante per contrastare le malattie cardiovascolari e cerebrovascolari. È indispensabile intervenire lungo tutto il corso dell’esistenza, per assicurare a ogni bambino un buon inizio, per prevenire comportamenti non salutari durante l’infanzia e l’adolescenza, per ridurre il rischio di insorgenza delle citate patologie nell’adulto, nonché per arrivare a un invecchiamento sano e attivo. Per la prevenzione primaria delle malattie cerebrovascolari è fondamentale, altresì, gestire in modo adeguato l’eventuale presenza di condizioni patologiche che aumentano il rischio di ictus, come ipertensione arteriosa, dislipidemie, diabete mellito, fibrillazione atriale”.

Condurre uno stile di vita sano è la forma di prevenzione più efficace per contrastare l’insorgenza di ictus e malattie cerebrovascolari.

In particolare, nel documento si evidenzia l’importanza di:

  • Evitare il fumo, sia in termini di consumo di prodotti del tabacco, sia di esposizione al fumo passivo.
  • Limitare il consumo di alcol: non si dovrebbe mai superare le 2 Unità Alcoliche (U.A.) al giorno per i maschi di età compresa tra i 18 e i 65 anni, 1 U.A./die per le femmine di età superiore a 18 anni e per gli ultra 65enni (maschi e femmine), dove 1 U.A. è pari a 12 grammi di alcol puro, che corrispondono, per esempio, a 125 ml di vino a 12°. Minorenni e donne in gravidanza e allattamento non devono assolutamente consumare bevande alcoliche.
  • Seguire un’alimentazione sana e bilanciata, che garantisca un apporto calorico adeguato rispetto al fabbisogno energetico individuale e che prediliga il consumo di frutta e verdura, cereali, pesce, acidi grassi insaturi (come l’olio extravergine di oliva) e limitare l’assunzione di acidi grassi saturi e trans. Inoltre, è raccomandato un consumo di limitato di sale, che non dovrebbe superare i 5g al giorno per l’adulto.
  • Svolgere regolare attività fisica: si consigliano almeno 30 minuti di attività fisica moderata aerobica (camminata, corsa, bicicletta, nuoto) per 5-7 volte alla settimana o, alternativamente un’attività fisica intensa 2-3 volte alla settimana.

Seguire queste indicazioni è di fondamentale importanza nel processo di prevenzione di ictus e malattie cerebrovascolari.

 

Per leggere il documento “Prevenzione delle malattie cerebrovascolari lungo il corso della vita”, clicca qui.

 

LEGGI ANCHE

Ictus: conoscerlo per prevenirlo »

Ictus: si previene in 9 casi su 10 »

Prevenzione del rischio cardiovascolare »

Attività fisica: indispensabile alleata della salute »

 

GUARDA IL VIDEO

I danni del fumo – Fondazione Veronesi: No smoking be happy »

 

 

References

Alleanza italiana per le malattie cardio-cerebrovascolari

Prevenzione delle malattie cerebrovascolari lungo il corso della vita

ALICe – Federazione delle Associazioni per la Lotta all’Ictus cerebrale

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Italia S.r.l.

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?