Influenza: i 5 consigli dell’OMS per proteggersi

Influenza: i 5 consigli dell’OMS per proteggersiPubblicato il primo bollettino Influnet per la stagione 2019-2020: a oggi (novembre 2019) si registrano 243mila casi di influenza, contro i 185mila del 2018.
Ecco i 5 consigli dell’OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità – per proteggere se stessi e gli altri dall’influenza stagionale.

 

Influenza e raffreddore: qual è la differenza?

Pur presentando sintomi analoghi, influenza e raffreddore sono due condizioni patologiche con differenze sostanziali.

L’influenza è una malattia infettiva ad alta contagiosità ed è causata da un virus. Si presenta con febbredolori muscolari e articolaricongestione nasale, cefalea e spossatezza.

Il raffreddore comune, conosciuto anche come rinosinusite virale, consiste nell’infiammazione virale delle vie aereo-digestive superiori, soprattutto naso, seni paranasali e faringe. Generalmente si guarisce nell’arco di 7-10 giorni. I sintomi più comuni sono iperproduzione di muco, starnuti, gola secca, mal di testa, tosse secca e solo raramente febbre.

  

I 5 consigli dell’OMS per proteggersi dall’influenza

Come ricorda l’OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità – “i sintomi più comuni dell’influenza includono febbretosse secca, mal di testa, dolori muscolari e articolari, mal di gola e naso che cola. Ogni anno milioni di persone soffrono di influenza. Le epidemie influenzali stagionali si verificano in genere nel tardo autunno e in inverno, quindi possiamo anticiparle e prepararci di conseguenza.”

Per supportare l’importanza della prevenzione, l’OMS fornisce 5 preziosi consigli per proteggere se stessi e gli altri dall’influenza:

  1. Vaccinarsi: la vaccinazione annuale è il modo più efficace di proteggersi dall’influenza e da gravi complicazioni. È particolarmente consigliata per le donne in gravidanza, i bambini dai 6 mesi ai 5 anni, le persone anziane, individui che soffrono di patologie croniche (per esempio diabete) e gli operatori sanitari.
  2. Lavarsi le mani regolarmente: lavare regolarmente le mani con acqua corrente e sapone e asciugarle accuratamente, possibilmente con un asciugamano monouso, aiuta a proteggersi da molte infezioni, compresa l’influenza. Sembra banale, ma non lo è, affatto!
  3. Evitare il contatto con occhi, naso e bocca: se è necessario un contatto, è meglio prediligere l’utilizzo di un fazzoletto o lavarsi accuratamente le mani prima. Questa accortezza può ridurre il rischio di infezioni, considerando che occhi, naso e bocca sono canali privilegiati per l’entrata di batteri e virus nel corpo.
  4. Evitare di stare a contatto con persone malate: l’influenza è molto contagiosa e si diffonde facilmente nei luoghi affollati, dove le persone che tossiscono o starnutiscono possono infettare gli altri contaminando l’aria che respirano.
  5. Restare a casa se non ci si sente bene: nel caso in cui si manifestino i sintomi dell’influenza, è necessario essere prudenti ed evitare il contatto con gli altri, per non mettere a rischio le persone che ci circondano.

  

Influenza: i dati in Italia secondo il primo bollettino Influnet 

Dal primo bollettino Influnet per la stagione 2019-2020 emerge che nella 44° settimana del 2019 (dal 28 ottobre al 3 novembre) l’incidenza totale dell’influenza è pari a 1,49 casi per mille assistiti. Il numero di casi stimati in questa settimana è pari a circa 89.000, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 243.000 casi.

Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 2,97 casi per mille assistiti, mentre dai 5-14 anni il dato scende a 0,87. Nella fascia 15-64 anni l’incidenza è pari a 1,56 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni si scende a 0,97 casi per mille assistiti.

Questi numeri risultano superiori a quelli riscontrati nella stessa settimana del 2018, quando si registrarono 67mila casi di influenza, per un totale di 185mila casi dall’inizio della sorveglianza stagionale.

In ogni caso, il bollettino Influnet rassicura che l’attività dei virus influenzali è ai livelli di base e in tutte le Regioni italiane il livello di incidenza è sotto la soglia basale.

 

Per approfondire, visita il sito » www.salute.gov.it/influenza

Per consultare il bollettino Influnet per la stagione 2019-2020, clicca qui.

 

 

LEGGI ANCHE

Influenza: vero o falso ? »

5 alimenti a prova di influenza »

5 mosse da attuare in caso di febbre »

Tags:
eD Promotion: i Prodotti di Mylan Italia S.r.l.

Entra con le tue credenziali

Ha dimenticato i dettagli?